20.10.14

Plumcake al profumo di frutti di bosco


Una settimana da incubo sta per finire e io gradualmente comincio a vedere la famosa luce in fondo al tunnel. Quella che avverti debolmente dietro una curva e non sei nemmeno certa che non sia solo un'allucinazione. Era vera. Ora sto bene, respiro, ho allontanato tutti i pensieri negativi che si erano impossessati di me, piegata dal dolore.
Sono 5 giorni che non esco di casa ma va bene così, mi sento finalmente al sicuro. 
E' la prima volta che qui ad Abu mi sento in pericolo, la prima volta che non so dove sbattere la testa, la prima volta che il terrore si impossessa realmente di me. 
E' passato. Non so cosa sia successo nello specifico e a giorni tornerò in Italia, per capire. 

Cercando di allontanare i brutti pensieri non appena sono tornata in piedi ho cominciato a cucinare, infornare, imburrare, sfornare. Ed è stato davvero confortante.
Il mio amatissimo plumcake mi ha aiutato molto. La ricetta la consiglio assolutamente, perchè semplice, di facile riuscita e assolutamente deliziosa.

Plumcake al profumo di frutti di bosco
Ingredienti
2 vasetti yogurt ai frutti di bosco (o pesca, o quello che vi piace di più...)
2 uova
130 g di zucchero
100 ml olio semi (o burro)
200 g farina 
30 g amido mais
scorza di limone
1 bustina lievito angelo
1 pizzico di sale
frutti d bosco (che io non avevo)

 Procedimento. Montate perfettamente le uova con lo zucchero finchè non saranno spumose, aggiungete lo yogurt, l'olio, la scorza grattugiata del limone e amalgamate il tutto. Gradualmente aggiungete la farina setacciata con il lievito, un pizzico di sale e sbattete sbattete sbattete. Aggiungete se li riuscite a reperire, i frutti di bosco e amalgamate dolcemente. Versate il composto in uno stampo per plumcake e mettete in forno a 170°C per circa 50 minuti.

2 commenti:

  1. ...mi spiace sentirti tanto nervosa per il luogo in cui sei...
    cerca di rientrare il prima possibile!

    RispondiElimina
  2. Serena come stai ora?!
    spero nn sia nulla di grave!
    ti abbraccio forte

    RispondiElimina


Back to Top