13.4.14

Scrippelle 'mbusse teramane

Se sei un Teramano DOC non puoi non sapere come sono le scrippelle 'mbusse. 
C'è tutta una categoria di nostalgici emigrati in ogni angolo di mondo che non fa altro che postare foto di timballi, scrippelle, panini con la porchetta, arrosticini, formaggio fritto, spaghetti e pallottine su facebook (tanto per dirne alcuni: non sono scesa nel difficile, tipo l'agnello cac e ov). 
E facendo i dovuti scongiuri fra poco comincerò anch'io... me lo sento!
Fatto sta che non potevo esimermi dal ripostare un must del pranzo Pasquale, forse la parte che preferisco!

Così semplici che non ci si crede!!!

Ingredienti 


Per le "scrippelle" 
(dose base per ogni uovo)
1 uovo
1/2 guscio di acqua
1 punta di cucchiaio di farina
sale q.b.


Per il brodo
gallina o manzo
1 crosta di parmigiano ben pulita (non si butta via nulla)
carota, sedano, patata 
sale q.b.

parmigiano grattuggiato

Procedimento.
BRODO_ Prima di tutto mettiamo su il brodo. Nella pentola a pressione mettiamo tutti gli ingredienti in abbondante acqua fredda e lasciamo cuocere per circa 20 minuti. A questo punto il brodo è pronto. Senza pentola a pressione considerate una bollitura di almeno un'ora.
SCRIPPELLE_ Una volta decisa la dose di uova (considerate che con 1 uovo escono 3-4 scrippelle) cominciate a sbattere con forza le uova, l'acqua, la farina e il sale.
Fate riposare qualche minuto il composto per far sparire la schiuma formatasi.
Riscaldare una pentola antiaderente unta con poco olio e versate 1 mestolata di composto alla volta facendolo distribuire per bene su tutta la pentola. Fate cuocere 30 secondi su un lato e 30 secondi sull'altro dopo di che togliete dalla pentola e fate raffreddare.
Procedete così una scrippella alla volta, fino ad esaurimento (fisico e mentale).

All'atto dell'impiattamento prendete una scrippella alla volta, adagiate al centro un pò di parmigiano, arrotolate e adagiate nel piatto. Diciamo che 4 a persona possono bastare.
Versateci su il brodo ben caldo e spolverizzate con altro parmigiano.


Ricetta 100% abruzzese, come me! Adatta alla raccolta di L'Abruzzo in tavola. Questa regione è ai più sconosciuta e molti la immaginano nel profondo Sud. Un luogo un pò magico che dal mare ti mostra un Gran Sasso innevato e che dalla montagna ti offre scorci lunari. Come non ci siete mai stati?

7 commenti:

  1. Le adoro! avevo una versione, diversa con il prezzemolo e ho scoperto che era una versione errata! proverò la tua!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh, secondo me il prezzemolo non ci sta male!!! ;)

      Elimina
    2. si vero alla fine non era male ahahahah

      Elimina
  2. buonissime Serena, e tu le hai presentate benissimo!!! ciao cara Tittina

    RispondiElimina
  3. Ciao Serena, avevo sentito parlare delle "scrippelle mbusse" ma non sapevo cosa fossero. E' un piatto fantastico e anche semplice da preparare!! Grazie Serena per questa ricetta stupenda!! Un abbraccio, Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. visto quant'è semplice!? ma buonissimo nella sua semplicità!!! ;)

      Elimina


Back to Top