29.4.14

Rompiballe e polpettine tonno-ricotta


Non so se è un pregio oppure un difetto: quando mi presentano una persona nuova penso sempre ai lati positivi. Penso che quella persona potrebbe essere interessantissima, avere mille storie da raccontare, farmi scoprire attraverso i suoi occhi nuove prospettive, che mi porti in posti dove non sono mai stata, seppur solo con l'immaginazione. Non penso mai che sara un rompiballe.


Spesso accade. Ho conosciuto persone bellissime qui. Mi sono lanciata in cosi tante nuove conoscenze come mai prima in vita mia. Sarà l'istinto di sopravvivenza? 
Mi sono riscoperta animale sociale, capace di intessere relazioni, superando l'orsaggine che mi appartiene.


Detto questo abbiamo conosciuto una nuova coppia. 
Che all'inizio è stata simpaticissima, carinissima, affiatatissima. 
E poi dopo due ore di conoscenza abbiamo capito che anche no.


Una delle domande che mi fanno sempre è cosa faccio durante il giorno, se mi annoio, se trovo abbastanza cose da fare. Ed è una domanda che accetto, a cui rispondo con piacere. Comprendo perfettamente la curiosità. Ma se me lo chiedono 20 volte in 2 ore mi viene da piangere. 
Insomma, a meno che il tuo mondo interiore non sia misero e buio, di cose da fare in una vita ce ne sono cosi tante che è impossibile annoiarsi. Ho cosi tanti interessi che anche con tutto questo tempo per me non riesco a mettermi a pari. Ho conosciuto persone stupende che frequento spessissimo. Ho sempre qualcuno con cui fare due chiacchiere, prendere un caffè, qualche nuova persona da incontrare e qualche angolo di Abu Dhabi da scoprire. Per cui no, non mi annoio.

Essendo una che si fa la maggior parte del tempo i fatti suoi e di quelli degli altri si interessa relativamente  e che non fa mai domande troppo personali ho resistito a lungo.
Poi sono andata in bagno, mi sono chiesta perche essere cosi gentile, sono tornata al tavolo e ho chiesto: "Scusa, ma tu che facevi li a -----?"
La risposta mi ha messo in pace col mondo:" Il primo anno nulla, il secondo pure".

Ahhhhhhhhhhhhhhh. ok. ok. ok.

Scusate lo sfogo. Questi erano rompiballe. Non vi dico le cose che il Finn non riusciva più a reggere, lui così paziente. 

Dovrebbero fare una guida su come distinguere i rompiballe a prima vista. Tipo che so, avranno qualche segno distintivo? un neo da qualche parte, un tic ricorrente, una propensione per un certo tipo d'abbigliamento, un nome particolare... mah!


Come vi ho detto su facebook tempo fa una mia amica pugliese/abudhabina  ha organizzato la sagra della polpetta in simpatia. Ve lo devo dire che le mie hanno perso miseramente? è così. Ma solo perchè le ho fatte cuocere troppo nel forno (mentre chiacchieravo con l'altra mia amica sicil-abushabina) e si sono rinsecchite a formare una pallina da ping pong. Perciò non vi distraete durante la cottura o semplicemente fatele fritte, come ho fatto io la seconda volta... e come la foto qui sotto testimonia.




Ingredienti
3 scatolette di tonno da 80 g al naturale
200 g di ricotta
1 cucchiaio di capperi sminuzzati
1 uovo
2 cucchiai parmigiano

2 cucchiai pangrattato

prezzemolo

sale, pepe, olio evo q.b.

Procedimento. Preparate il composto amalgamando il tutto per bene e formate delle polpette della dimensione a voi più congeniale. Le mie erano piccoline, fingerfood. Da competizione (poi persa).
Attenzione alla cottura. Al forno o fritte sono buone lo stesso!
- Al forno a 200°C sulla placca per 15 minuti, giratele, altri 15 minuti et voilà son pronte,
- Fritte, immergetele in olio ben caldo per qualche minuto, finche non risultano dorate (giratele su tutti i lati) e finche non comincia a formarsi la schiuma di frittura. Toglietele dall'olio e adagiatele su un foglio di carta per fritti. 

3 commenti:

  1. mmhhh, ma che buone!Non sai quanto mi ispirano in questo momento!!!:-) Ma senti un po' non ho capito una cosa... ma quindi che fai tutto il giorno?;-)
    Scusa non ho resistito, mi perdoni vero?;-) Mi trovi perfettamente d'accordo con te!Ci sono persone che non si accorgono di essere indiscrete e invadenti e la cosa peggiore è che delle volte lo fanno solo perchè non hanno nulla da dire!Comunque anche io speso mi ritrovo ad essere una vittima designata di questo genere di persone che scambia la mia cortesia in una disponibilità a poter ascoltare di tutto. In questi casi anche io provo fastidi 'urticanti' :-) a presto!

    RispondiElimina
  2. i rompiballe purtroppo si memitazzano bene, te ne accorgi solo dopo ahimè di quanto lo sono, ciao complimenti per le polpettine e buona permanenza

    RispondiElimina
  3. io ho il limite di non essere molto tollerante, quindi la mia gentilezza e cortesia di base, non ci mette nulla a trasformarsi in acidità allo stato puro! quindi ammiro la tua capacità di mantenerti civile e sorridente in tali frangenti!
    le polpettine sono super appetitose!!!

    RispondiElimina


Back to Top