14.6.13

Senza paura.

Noi. Dubbi, paure e futuro incerto. Insoddisfazione e voglia di stravolgere tutto.

Noi e l’amore che ce n’è un mondo, ma alla fine del giorno, quando non ce la fai a respirare.

Noi e le persone che incontriamo.
Quelle al posto sbagliato, che potrebbero cambiare pezzettini di mondo e invece decidono di non far nulla se non incrementare il conto in banca.
Quelle che si stanno costruendo certezze e sicurezze meschine, senza sbocchi.

Noi e i soldi, che non ci bastano ma nemmeno ci mancano. Che le necessità le commisuriamo col mondo. Noi che ai soldi diamo il giusto valore.

Noi e la luce alla fine del tunnel.
Noi che a volte si chiude una porta e si apre un portone.

Noi e la paura.
La paura che ci accompagna ad ogni scelta. Ma le scelte si devono fare. Perché fra 20 anni la vita sarà quella che avremo plasmato a furia di scelte spaventose, scomode, avventate.

Saremo diversi, saremo più forti, saremo una strana famiglia di successo, presa da mille impegni e troppe baby-sitter oppure saremo provinciali e felici, con una semi-homestaying-mum, un papà istruttore di bici, tanti zii e nessuna babysitter.
Potremmo essere tante cose, mille sfaccettature di una stessa famiglia, ma sempre noi.

E oggi la vita ci chiede di scegliere, senza paura.
E io sarò senza paura. E il Finn sarà senza paura. Perché il mondo non ci spaventa.
Il mondo siamo noi,  le nostre scelte, i legami che tessiamo. Il resto non esiste. Il resto è una bugia.

Noi che, vedrete, andremo alla grande.



4 commenti:

  1. senza paura...oppure con un pochino di paura...quel tanto che serve per fare le cose con cura...un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Forse, semplicemente, siamo come siamo. Tra spigoli, pezzi di vetro, sorrisi, nei sulla schiena, dubbi, domande, coraggio, azione, pensiero, futuro, colori, sostanza, disegni, mani vicine...
    Quello che hai scritto mi è arrivato, forte e chiaro.

    RispondiElimina


Back to Top