8.3.13

Risottino per la settimana della consapevolezza

Questa settimana si tiene la settimana di consapevolezza sull'Endometriosi, che è una di quelle malattie di cui non si parla. 

Finora io non sapevo nemmeno cosa fosse, poi ho letto sui blog amici e ho capito che essere donne è proprio difficile, ma che si lotta tanto.

Come tutte le malattie fa paura, soprattutto se si pensa che una cura non c'è. Ci sono terapie che aiutano e diete che alleviano la sofferenza. Ma la ricerca è ancora una volta fondamentale.

E allora spero che la mia ricetta  possa aiutare a diffondere la consapevolezza. 


Una Ricetta per l'Endometriosi

"Dal 4 al 10 Marzo 2013 si terrà la Settimana della Consapevolezza dell'Endometriosi, al fine di far conoscere ed informare più persone possibili su questa patologia, ancora troppo sconosciuta e difficile da diagnosticare.

Non esiste una cura per l'endometriosi...Ci sono terapie che la tengono a bada e che allieviano i dolori, ma non è stato ancora scoperto un modo per guarirla.
Un fattore che migliora la condizione delle donne con questa patologia è la DIETA. Una dieta preferibilmente senza glutine, limitata in fitoestrogeni ed antinfiammatoria allevia i dolori, arrecati in abbondanza dalle irritazioni interne. Per stare meglio vengono quindi banditi dei cibi ed aumentati altri.
Lo scopo di questo evento è, oltre che per far conoscere l'endometriosi, è per suggerire una ricetta a queste donne. Non è un contest, non si vince niente, ma contruibirete a
1) Fare consapevolezza della malattia
2) Aiutare una donna con endometriosi ad alleviare i proprio dolori

3) Suggerire loro nuove idee per rendere più fantasiosa e creativa la loro alimentazione"

Potete leggere info e regolamento qui, mentre potete portare le vostre ricette e leggere quelle arrivate qui


E' una vecchia ricetta, ma molto molto gustosa.

RISOTTO ALLA CICORIAIngredienti (per due persone)
1 bicchiere di riso integrale

cicoria lessata
olio evo, sale q.b.
parmigiano (facoltativo)

Procedimento. Procedimento basilare. In una pentola far bollire l'acqua (non troppa), salare e buttare il riso. A due minuti dalla cottura aggiungete la cicoria lessa sminuzzata e due cucchiai di olio evo. Far amalgamare per bene e servire cosparso di abbondante parmigiano. Buon Appetito!!! 


PROPRIETA' CICORIA

La cicoria contiene inulina, sostanze quali la cicorina, mucillaggini, resine, oli essenziali e pectine. Altre sostanze presenti sono l'arsenico, la levulina, zuccheri; terpeni, acido acetico e stearico, sali minerali quali sodio, potassio, magnesio, calcio, ferro, rame, fosforo; cloruri, vitamine quali la B, C, P, K; amminoacidi, lipidi e protidi.
Le sue foglie mangiate crude ad insalata o appena sbollentate sono ottime come stimolante dell'intestino, del fegato e dei reni quindi è depurativa, disintossicante, diuretica, ipoglicemizzante ed un blando lassativo. 
Il decotto della pianta intera è ottimo nel caso di inapettenza e costipazione dovuta a problemi di fegato svolgendo quindi un'azione di protezione nei confronti del fegato.
Le radici sono usate nei casi di anoressia, insufficienza biliare ed iperglicemia. Ha inoltre una spiccata azione antidiabetica in quanto diminuisce il tasso di glicemia. E' accertato che bere un infuso di cicoria placa la sete dei diabetici e ne regolarizza la funzione urinaria.


LEGGENDE
Un'antica leggende rumena racconta che un giorno il sole chiese a donna Floridor di sposarlo. La fanciulla rifiutò allora il sole, irato, la trasformò nel fiore della cicoria condannandola a guardarlo (il sole) ogni momento della sua giornata da quando appariva in cielo a quando scompariva la sera. I fiori della cicoria infatti si aprono all'alba e si chiudono al tramonto. Questo fatto osservato dal botanico tedesco Conrad iMegenberg fece si che chiamasse questa pianta "sponsa solis" vale a dire "sposa del sole".

 E' tradizione che chi vuole fare conoscere le proprie qualità alla persona che ama deve portare addosso della cicoria. 

 Un'altra bella leggenda bavarese narra la seguente storia sulla cicoria: una principessa era stata abbandonata dal suo sposo perchè sedotto da una ninfa. La principessa dopo giorni di dolore chiede di morire e di non rivedere più il suo amato. Anche le sue damigelle fecero una preghiera però di essere sempre viste dal principe. Così il buon Dio esaudì le loro preghiere: trasformò la principessa in un bellissimo fiore bianco mentre le damigelle in fiori azzurri che crescevano ovunque lungo le strade dove passava il principe. Per questo motivo in lingua tedesca la cicoria si chiama anche "wegwarte = guardiana delle strade" o "wegeleuchte = luce delle strade".

7 commenti:

  1. bravissima, l'informazione è importantissima. ci sono donne che non sanno nemmeno che sia l'endometriosi...è inconcepibile non avere la "consapevolezza" che dici te, essere donne è complicato!

    RispondiElimina
  2. Ne sono venuta a conoscenza da poco, visto che purtroppo è stata diagnosticata a una mia conoscente. Non sapevo però che la dieta poteva aiutare. Sicuramente le passerò il link e la ricetta =)

    Un bacione

    S.

    RispondiElimina
  3. La cicoria, sposa del sole, mi piace molto! Mi sono piaciuti molto questi tuoi post sulla donna e sulla sua condizione difficile.
    Ma siamo come la cicoria: risplendiamo, sembriamo spengerci ma il giorno successivo...rifioriamo.
    Un bacio

    RispondiElimina
  4. Grande Sere, ottimo post...Informare è sempre una buona cosa! Un bacio

    RispondiElimina


Back to Top