23.2.13

Santa Monica #honeymoon2

Santa Monica- Venice Beach

Rieccomi. Prima tappa del viaggio di nozze. 
A me e il Finn interessava fare un viaggio on the road, di quelli a momenti stressanti, a volte noiosi, ma comunque avventurosi e mozzafiato.


Il tutto inizia con un nodo fatto di Pretzel (leggi qui).

Siam partiti da Roma, direzione Los Angeles, dove ad attenderci, dopo 13 orette di volo, c'era la nostra auto che più o meno ci ha accompagnato per tutto il viaggio.

PRIMA TAPPA:  Santa Monica__________________________
Ora immaginate: i primi di giugno, il sole che ti bacia e l'oceano davanti a te. Il primo pensiero è stato quello di correre in stanza, metter su il costume e correre in spiaggia. Detto fatto, in pantaloncini e canotta usciamo dalla hall dell'albergo e .... il gelo! Già, le temperature non erano poi così estive, per cui  dopo i primi 10 metri da coraggiosi facciamo dietrofront e via in camera a vestirci.
Il giorno dopo prima esplorazione della città. 





La flora: meravigliosa! Io sono rimasta estasiata dalla maestosità della natura, 
che è davvero spettacolare in ogni sfaccettatura. 








Alberi cresciuti nel vento che si attorcigliano lungo percorsi pedonali a monte della spiaggia, rifugio di piccoli scoiattoli che giocano coi passanti a nascondino, rifugio per i senzatetto durante la notte. 
E di senzatetto, vi garantisco, ce ne sono molti. E se avete visto Baywatch sappiate che non erano stereotipi, ma la realtà.

Ci sono le spiagge, le torri di avvistamento, i bidoni della spazzatura e..... i fuoristrada dei bagnini con le immancabili tavole da surf. Ma niente bagnini alla Baywatch, mi dispiace! forse ancora non era alta stagione ;)


[le mie vecchie converse, andate in pensione appena tornati dagli States]

Il molo con la ruota panoramica, i ristoranti e ... l'arrivo della route 66. Già, la storica highway che parte da Chicago e dopo più di 3000 km finisce proprio su questo molo.

E cosa c'è di meglio di un giro in bici per conoscere una città? nulla.
Allora proprio sotto il molo prendiamo in affitto due carinissime bici  e via verso Venice Beach e Marina del Rey.
[il Finn avvicinato da un muscoloso sui roller. DOH!]



Attraversiamo pure muscle beach, coi suoi palestrati ad allenarsi in spiaggia, e Venice beach. Il lungomare è davvero folkloristico, per via degli artisti di strada, piuttosto "fumati" (concedetemelo), i negozi etnici (e non solo) che ad un certo punto lasciano spazio alle famose ville con affaccio sull'oceano.




Pedala pedala alla fine ovviamente lo troviamo un posticino dove mangiare, da buoni Italiani!

Ecco i famosi canali di Venice beach, da cui prende il nome. Ci siamo un pò persi passeggiando per queste stradine piene di casette dalla personalità spiccatissima.
 Mi ci sarei trasferita subito. Ma sapete che ci sono davvero le gondole, quelle italiane, di Venezia?

Ma del gatto Silvester nessuna traccia! chissà se lo avranno mai ritrovato!



Qui invece il corso di Santa Monica, meta delle nostre passeggiate mattutine per andare -muniti di ipad- a scroccare la rete all'Apple store per chiamare casa. Italian style! ;)



E ci siamo riconciliati, come ogni anno, con il caffè americano. Che a me, ad essere sincera, piace moltissimo. E invidio loro questa fantastica usanza di discorrere con questa tazza in mano ovunque.
Di avere sulla scrivania queste tazzone personali con le quali si riforniscono ai distributori di caffè, mescolando la mia tanto amata-odiata half&half. Di andar girando ovunque col caffè take away, che ti scalda le mani e dura tantissimo. Ci ho fatto i miei migliori viaggi in autobus/macchina negli States.



Santa Monica è una città meravigliosa, in fin dei conti. Io mi ci trasferirei anche subito.
Non è caotica come Los Angeles, non è insonne e frenetica come NY, ma è a misura d'uomo.
Il giovedì c'era questo mercato biologico a km 0 che mi ha fatto rimpiangere tanto la mia cucina, e il non poter comprare nulla! (leggi qui)
E la gente. Non si vedono obesi. La maggior parte delle persone qui è attentissima alla linea, si muove, adotta uno stile di vita sano al limite con lo spirituale. Yoga style, lo chiamerei. A D O R O.


E poi, dopo tre giorni fantastici siamo ripartiti. 
E ho guidato anch'io, anche se il paesaggio mi distraeva parecchio....

Santa Monica nel frattempo ci aveva fatto un bel regalino di cui non ci siamo accorti se non il giorno seguente... ve ne parlerò!


INFO
DOVE DORMIRE: Hotel carmel, ottimo compromesso tra qualità e prezzo, a due minuti due dalla spiaggia.
DOVE MANGIARE: Ye Olde King's Head piccolo pub dallo stile inglese dove azzannare un ottimo fish and chips

POST CORRELATI:

9 commenti:

  1. Sere... è veramente da lasciare senza fiato.. davvero è come nei telefilm!! Sono estasiata.. ma mi resta il dubbio del gatto.. spero davvero l'abbiano ritrovato, amica mia! <3 Sei stupenda davvero lo sai? :D Grazie di questo primo reportage.. io voglio saperne ancora, ancora di più! E sono curiosa di conoscere il 'regalino' ehehe! Buon sabato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e che regalino! :) il gatto chissà, speriamo bene, ma essendo una zona tranquilla aveva possibilità. Eppure era molto vecchio.
      Sai che una volta mi han detto che i gatti scelgono volontariamente di allontanarsi prima di morire... mi è rimasta sempre in mente questa cosa.... cmq speriamo stia bene, ovunque si trovi...

      Elimina
  2. che bel post, è da un po' che non passo per i casini sul mio blog cui sto ancora cercando di porre rimedio... anche io vorrei saperne di più e scoprire che regalino vi ha fatto santa monica!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. risolverai, anche se lo so che la prima reazione è quella di dare capocciate al muro!

      Elimina
  3. Che bello leggere così a puntate del tuo viaggio... BUONA CONTINUAZIONE...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Mila, allora ti aspetto per le prossime puntate!

      Elimina
  4. Ciao Sere!! Anche io sono curiosa di scoprire il "regalino" :-)) Comunque queste foto sono così belle... rasserenanti. Un viaggio di nozze meraviglioso, direi!! E comunque tu sei in formissima!!! :-)) Un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. Ma Sere, che foto stupende e che viaggio strepitoso! Quanta invidia nei tuoi confronti :) Un bacio

    RispondiElimina


Back to Top