30.11.12

Capelli in perfetto ordine e acquisti da Ikea

E intanto ieri nessuna s'è accorta - eccezion fatta per la Lo- che io avevo clamorosamente sbagliato giorno. Stavo un giorno avanti, per cui il contest fotografico inizia domani. Ma che c'ho in testa?

La risposta è: una massa informe di capelli.
La soluzione? il video di Clio su come avere capelli perfetti con pochissimo lavoro.
Guardatelo e ditemi che ne pensate... io ci devo provare...
....anche se non so se mi va di farmi vedere così dal povero Finn!


Infine voglio farvi una carrellata di cosa potrete acquistare da Ikea, se, come me, prima di Natale ci fate sempre una capatina. Perchè 'sti Svedesi ne sanno sempre una più del diavolo!

Io ce le vedo benissimo due orette da Ikea domani. Che prendere?
La stella che più svedese nun se pò, da appendere davanti alla finestra. Con annessa lampada porta candela. Che io ho e vi assicuro fa molto Natale, sulla tavola e soprattutto per terra con dentro una candela al cioccolato.

STRÅLA Illuminazione decorativa IKEA

ROTERA Lanterna per cero IKEA Sia per interni che per esterni.

  La piantina a cuore. Che l'ho sempre desiderata e mai acquistata.
HOYA KERRII Pianta con vaso IKEA 
..... O cavoli... mi sono appena accorta che la lista è lunghissima....
vabbè...allora sabato vi faccio una foto di quello che ho acquistato! 

29.11.12

ai blocchi di partenza, ragazzi!

Si sta avvicinando. E anche se io fino ad oggi sono rimasta ben lontana dalla linea di parenza, da domani mi metto in posizione di scatto atletico e l'8 dicembre parto ufficialmente.
Avete capito no?
Parte il periodo dell'anno "atmosfera natalizia" che mi piace un sacco e che cercherò di isolare dalle brutture (le brutture della vita sono proprio una seccatura, ma finche sono settoriali si sopravvive).

28.11.12

giornata estraniante

Giornataccia infame oggi. Piove come se tutto il mare dovesse riversarsi su questa città.
Mi manca il sole sulla pelle.
Allora vi lascio questa foto dove compaiono tutti miei cagnoloni e la sottoscritta. Al sole.
Il Chichi e le Signorine (le ultime arrivate) riescono a tirarmi su anche dopo una giornata estraniante. 
Le Signorine vendono da qui. Violetta è quella più "paracula" che vuole tutte le coccole per se e ti da la zampa. Pure in faccia. Giulietta è la più timida, quella che esce a farti le feste e poi corre subito a cuccia. Ma anche quella che si sta sciogliendo. Tra loro c'è un legame speciale, quasi umano. 
Il Chichi è il nostro "cane sciolto", proviente dal parentado ed ha comprtamente a dir poco strani. Ma è fatto così, il folle. E poi è geloso e rivendica tutte le attenzioni. E odia Pippo.
Io sto lì e me li spupazzo tutti perchè sono la mia terapia. La mia cura alla bruttura della gente, all'egoismo e alla freddezza. E anche alle facce da culo, che quelle ce ne son tante.

E poi il 14 dicembre c'è la cena di beneficenza per la stalla e i suoi ospiti. I dettagli li trovate qui, sulla mia pagina facebook. Io ci vado.
E voi?

26.11.12

Cosa fare se la pentola prende fuoco.

No, perchè io sono una foodblogger. Una che con le pentole ci palleggia. Anzi, ce parla!
Sò una che con due mani tiene tre pentole e 4 coperchi. Sò una che la cucina non c'ha segreti, che ha fatto il corso di primo soccorso, di autodifesa personale e che se piglia un malvivente lo accartoccia.
C'ho il duende per i fornelli, c'ho l'angolo cottura iperaccessoriato e le ricette le modifico come mi pare e piace.
E ieri sera ho dato fuoco alla cucina  -.-

23.11.12

Grazie

Sono tornata! che settimana ragazze.
Prima di tutto l'avrete capito dove sò stata e non è il caso di annoiarvi.
Ma vi faccio fare due risate.

22.11.12

Piccolezze

Sono di nuovo in posizione.. Live per voi dal concorsone.. Vi dico solo che per far sedere tutti ci vogliono circa due ore. Ed è pure ben organizzato. Sapete che vi dico: oggi gioco il gratta e vinci che praticamente il concetto è lo stesso. Ho rivisto gente delle superiori.. Bah..
Ah ecco.. La piccolezza.
Che in realtà è una coccola per l'anima.
Sopra di me c'è un lucernaio su cui passeggiano i gabbiani. E io vedo le loro zampette muoversi qui e là nel traslucido.. E questo fa passare ogni tensione.
So matta eh?

21.11.12

Dove sto

Che dopo il post "dove vado" .. Dove sto ci sta tutto. E allora sto a fa il concorso del secolo nella città che amo ospitata da un'amica Vera. Che poi non so se è  proprio ciò che voglio.... Cioè, se non ci fosse la crisi e il mondo fosse un posto diverso e si potesse campare diversamente io non so se questo concorso lo farei. Anzi, diciamo di no.
Diciamoci pure che la crisi si sente, che qui c'é gente che viene da tutta l'Italia, che siamo 13000 per 300 posti, che non sono proprio tutti di primo pelo e che è un pò come vincere il superenalotto. O sparare sulla croce rossa.. Che c'è poco da sperare e io vi scrivo Live da un padiglione per fiere pieno di ingegneri e cervelli.. Che solo un pugno ce la farà a raggiungere l'obiettivo che di certo non è il sogno della sua vita. Sebbene sia sempre una benedizione per questa società incerta e per noi giovani che siamo tutti sulla stessa barca.. Insomma.... Fatemi l'in bocca al lupo.

18.11.12

dove vado?

Dove sto andando? 

No, non è un post sull'esistenziale demoralizzato, di quelli che vi siete dovuti sorbire ultimamente. 

Oggi sto andando da qualche parte. Esattamente in questo istante mi trovo in autostrada, forse sto dormendo e il Finn sta leggendo uno dei suoi libroni pesantissimi (e parlo di kg).
[Che figo scrivere come se fossi fuori di me. Come se mi guardassi dall'alto. Vabbè...]

Sto andando a Napoli.
Si dice Vedi Napoli e muori. Beh, speriamo di no! 
Mea culpa, non ci sono mai stata. Ho sempre fantasticato di, ma finora nessun impegno della vita mi ha portato fin lì e oggi miei cari ci vado.
Essì ci vado, e il caso vuole che mi tocchi girare per una delle vie più belle a quel che dicono: Spaccanapoli. E San Gregorio Armeno. Che io finora l'ho visto solo a Studio Aperto quando fanno vedè le statuine del Berlusca. Chissà se mi piacerà.

Fra poco arriverò e sarà una giornata relax con le persone che amo. Sarà una meraviglia, lo so. Se volete seguire le nostre peripezie seguitemi su instagram (qui).

Ma non vi dico la preparazione!
mi son passate tutte le paranoie piu assurde in testa. Che uno pensa di non aver pregiudizi, di essere moderno, di essere una tipa tosta. E poi ti sale l'ansia.

Napoletani, vi prego, non lapidatemi. Anzi, non leggete altro. Ma i pregiudizi ci sono ancora e io li ho incontrati!

lei: "Ma hai cambiato i soldi? mi raccomando tutti pezzi da 10 e da 20"
io: ?
lei: "Assolutamente non ti portare quella borsa. Porta una tracollina e mettila tra il giubbotto e la maglia"
io: essì questa borsa la porto a lavoro, di solito in giro vado più leggera
lei: "Niente carte di credito, documenti. Anzi io di solito mi faccio una fotocopia del documento d'identità"
io: ?????

Ok non vado oltre perchè in effetti mi sembra una cosa un pò esagerata. Capisco stare attenti, che ci sta sempre bene, evitare posti caldi e non millantare un rolex al polso... ma voi vi immaginate avere pezzi da 10 euro disseminati per tutto il corpo! nun se pò! e comunque alla faccia del 2012! e diaciamocela tutta, non è che io abito nel profondo Nord.

Ve l'ho mai raccontata quella volta che ho sventato uno scippo? a Barcellona, in metro, tre soggetti stavano sfilando il portafogli ad un mio amico... e io da astuta detective mi sono messa a strillare come una scema e i ladruncoli son scappati! Saranno scappati perche si sono spaventati per le mie urla? può darsi....

Vabbè adesso dovrei essere arrivata, per cui forza su con questi consigli! cosa non mi devo assolutamente perdere? cosa devo per forza riportare a casa? e cosa devo assolutamente evitare? io questi li prendo sicuro, perchè non ci credo ma hai visto mai.... 

NB. Vi piacerebbe un presente da Napoli?

 

17.11.12

Risotto veloce al radicchio

A Novembre il radicchio ci sta tutto.
Che vaghi per il supermercato e vedi sti bellissimi riccioli che come la chioma di medusa ti stregano e tu lo prendi con te e lo porti a casa.


Anche se costa un occhio della testa, perchè 7 euro al kg non è proprio userfriendly.
 E lì per lì ti rendi conto che il radicchio t'è proprio mancato un sacco, chissà com'è.

16.11.12

Ci succedono cose.

Oggi la settimana no ha uno spiraglio di luce, il che, diciamocelo, mi lascia qualche speranza per il futuro. Anche se la contessa potrebbe dirmi che sò bipolare. Ognuno c'ha i suoi lati negativi. Tiè!

Una cosa che mi ha fatto molto riflettere stamattina, mentre sbirciavo un pò sul web, è stata una foto vista su Internazionale. Questa foto.


Prima. Durante. Dopo.
Una missione in Afghanistan. 
Un ragazzo. Un soldato. Un uomo.

14.11.12

rimedi ad una settimana no...

Serena e le settimane no. Che ce n'ho un sacco ultimamente.
Il motivo lo so, ma è meglio non dirlo. 

Certe cose finche non le dici è come se nn fossero vere. Succede anche a voi?
poi le dici e toh! realizzazione, disillusione, disperazione in un secondo ti attraversano come un fulmine. 
bad week

Ma non preoccupatevi, niente di grave. Niente che una grossa rivoluzione personale non possa contrastare e risolvere.

Rimedi ad una settimana no:
  • un sacco di frutta secca da sgranocchiare senza sentirsi in colpa: la frutta secca FA BENE!
  •  tanti bacini dai propri cani di fiducia, e slinguazzate. Grattare la testa al Chichi e la schiena alle signorine Juli e Vìola (mica ve le sarete perse?)
  •  passare più tempo coi tuoi cari
  • sfogare la rabbia sul Finn
  •  comprarsi un rossetto nuovo, che tanto non userai quasi mai. Ma questo è di Kate Moss ed è color ca(r)ne. Forse ha qualche chance. 
  • comprarsi una fialetta con pistilli di zafferano e la frutta fresca dal fruttivendolo
  • farsi di zuppe, cioccolata fondente e film. Un sacco di film.
  • mandare a fanculo quelli bassi che ostacolano il tuo cammino perchè c'hanno un ego tipo mongolfiera attaccato alle orecchie, stì scemi
 BUONA GIORNATA ANCHE A VOI EH!

13.11.12

Torta alle mele di Marìka, direttamente da Masterchef

Sono un pò arretrata, lo ammetto. Io mi sono accorta solo ora che l'edizione di Masterchef che sto seguendo assiduamente su cielo in realtà è finita da tempo.
Abbiate pazienza, io Sky non ce l'ho.
Diciamo che attualmente ci sto in fissa. E il Finn mi dice sempre "ti devo iscrivere!"... anche se credo che non supererei nemmeno la prova dell'affetta cipolle. Non mi piace fettare le cipolle.

Comunque una delle creazioni che finora mi ha molto incuriosita è la torta di Mele di Marìca, la ragazza stramba e muscolosa. Perchè tutti facevano 'stì piatti esageratamente  ricercati e lei si presenta con la torta della mamma. Che forse anch'io avrei pensato di fare una tora di mele con il tema "mela". Ci sta tutta.


9.11.12

Cucinare i fagioli con la pentola a pressione

Perchè uno non sempre ce l'ha quelle 12 ore per l'ammollo dei fagioli. 
E manco quell'oretta per la cottura, certe volte. 
Io i fagioli all'occhio nero non l'avevo mai comprati, finchè il mio faciolaro di fiducia, un'istituzione, non ha finito i borlotti. 

8.11.12

Obama, 4 anni dopo

Ma come se fa dico io a sopravvivere a certe giornate soportifere? io non lo so.... 
Foto: Thank you.
tra le tante cose che sono successe in questa settimana la più bella è oltreoceano, è Obama. 
E' l'America che sceglie di sognare ancora. Ve lo ricordate il discorso di Obama 4 anni fa? lo avevo postato qui: http://verdepomodoro.blogspot.it/2009/01/obama-facci-sognare-il-discorso-di.html

E questa settimana è risuccesso. E la cosa più bella che emerge da questo discorso, la più sensazionale è che il Presidente non sta parlando solo alla nazione, ma alla sua famiglia. Parla a milioni di persone come se fossero tutti di famiglia. Persino Romney, a cui promette collaborazione. Che in Italia come minimo il "perdente" sarebbe stato sbeffeggiato a vita.
Che parla di sogni, di onestà, di un futuro migliore. Che scende in piazza con la gente vera.
Da noi sinceramente non si sa di che parlano al punto che se io dovessi andare oggi alle urne mi verrebbe una crisi d'identità.

Vi lascio sognare un pò col discorso, che è meglio. All'Italia per oggi non ci pensate, non fate confronti, sennò vi deprimete tutti....

4.11.12

Boeuf bourguignon di Julia Child

Come cimentarsi in uno spezzatino se lo spezzatino non ti piace e per questo non l'hai mai fatto. 
Partendo da questi presupposti  ho deviato sul boeuf bourguignon, nonostante qualcuno avesse tentato a sua volta di farmi deviare sul brasato. 

La mia cocciutaggine si  è fatta sentire: gli amici finnici hanno avuto il loro piatto succulento, io ho passato una serata con Julia Child. Lungi da me buttarmi sulla solita storia:  "può un'americana insegnarci la cucina francese" vi dirò che il piatto è ultra riuscito, e quindi io i consigli della Julia da oggi in poi li seguo tutti. Tramite il suo libro (questo), stupendo.

E se avete una cena e volete sentirvi fare tanti ma taaaaaanti complimenti buttatevi su questa ricetta, che di certo vi darà molte soddisfazioni. Che diceva Julia?

"Come per molti altri famosi piatti, ci sono molti modi di cucinare un buon boeuf bourguignon. Fatto con cura e aromatizzato alla perfezione esso è certamente uno dei piatti più deliziosi preparato dall'uomo, e può essere il piatto principale per una cena. Fortunatamente potete prepararlo anche un giorno prima e, riscaldato, ci guadagnerà in sapore".

nb. una foto del piatto non ce l'ho. E' rimasta solo la cocotte (questa) a testimonianza. Ops!
Boeuf bourguignon
 con cipollotti e funghi
Ingredienti
per 6 persone

160 g pancetta
1.5 kg carne magra di  manzo
1 carota
1 cipolla
2 cucchiai rasi di farina
1/2 litro vino rosso (io ho usato del Montepulciano)
brodo di carne q.b.
1 cucchiaio concentrato di pomodoro
2 spicchi d'aglio
alloro

20 cipollotti
400 g funghi champignon

Procedimento. Prima di tutto accendere il forno a 230°C.
Tagliare la pancetta a cubetti e farla bollire per 10 minuti in un pentolino con dell'acqua e un pezzetto di cotenna. Scolare e far soffriggere con un cucchiaio di olio nella vostra cocotte (la mia è ormai una grande amica, by Le Creuset) fino a doratura, dopodichè toglietela dalla cocotte e mettetela da parte. Tagliate la carne a cubotti di circa 5 cm e asciugatela per bene con un panno di carta dopodichè fatela rosolare nella cocotte con l'olio della pancetta su tutti i lati. Rosolate solo pochi pezzi per volta, altrimenti diventerà tutto molto acquoso e la carne non si rosolerà per bene. Mettete da parte la carne insieme alla pancetta e fate rosolare nella stessa padella le verdure tagliate grossolanamente (carota e cipolla), poi aggiungete la carne e la pancetta, salate e pepate e cospargete con 2 cucchiai di farina. Mettete in forno a far tostar la farina per 10 minuti, rimessolando a metà del tempo. Adesso aggiungete il vino rosso e il brodo quanto basta a coprire la carne. Mettete in cocotte anche l'alloro, la cotenna e il concentrato di pomodoro. Portate in ebollizione sul fuoco dopodichè mettete in forno la cocotte cn il coperchio a 120°C per circa 3 ore (forse un pò meno). Per verificare la cottura della carne assicuratevi che la carne sia tenerissima e una forchetta la attraversi facilmente.
A cottura ultimata ripescate la carne e la pancetta e passate al colino il resto, facendo passare sul fuoco il liquido ottenuto affinche si addensi e diventi appunto una salsa.

{Mentre il manzo è in cottura preparate i funghi e i cipollotti.  
Cipollotti: mettete in una pentola un pò di burro ed olio e quando è ben calda buttateci dentro i cipollotti e fateli cuocere a fuoco moderato per circa 10 minuti, girando spesso  le cipolline facendo attenzione che non si rompano. Trasferitele in una teglia da forno disposti  su un solo strato , e metterli in forno caldo a 180°C per 40-50 minuti, girandoli una o due volte. 
Funghi: mettere burro ed olio in padella e quando ben caldi aggiungere i funghi. Smuoverli per bene 4-5 minuti. I funghi prima assorbiranno il grasso e dopo 2-3 minuti il grasso riapparirà sulla loro superficie e i fungho cominceranno a diventari dorati. Appensa sono ben dorati rimuoverli dal fuoco}.
A questo punto nella stessa cocotte (lavata) mettete la carne, i funghi e i cipollotti e coprite con la salsa. Servite ben calda.

Contorni. Solitamente con questo piatto si servono patate bollite. Noodles al burro o riso al vapore possono essere buoni sostituti.

Back to Top