18.11.12

dove vado?

Dove sto andando? 

No, non è un post sull'esistenziale demoralizzato, di quelli che vi siete dovuti sorbire ultimamente. 

Oggi sto andando da qualche parte. Esattamente in questo istante mi trovo in autostrada, forse sto dormendo e il Finn sta leggendo uno dei suoi libroni pesantissimi (e parlo di kg).
[Che figo scrivere come se fossi fuori di me. Come se mi guardassi dall'alto. Vabbè...]

Sto andando a Napoli.
Si dice Vedi Napoli e muori. Beh, speriamo di no! 
Mea culpa, non ci sono mai stata. Ho sempre fantasticato di, ma finora nessun impegno della vita mi ha portato fin lì e oggi miei cari ci vado.
Essì ci vado, e il caso vuole che mi tocchi girare per una delle vie più belle a quel che dicono: Spaccanapoli. E San Gregorio Armeno. Che io finora l'ho visto solo a Studio Aperto quando fanno vedè le statuine del Berlusca. Chissà se mi piacerà.

Fra poco arriverò e sarà una giornata relax con le persone che amo. Sarà una meraviglia, lo so. Se volete seguire le nostre peripezie seguitemi su instagram (qui).

Ma non vi dico la preparazione!
mi son passate tutte le paranoie piu assurde in testa. Che uno pensa di non aver pregiudizi, di essere moderno, di essere una tipa tosta. E poi ti sale l'ansia.

Napoletani, vi prego, non lapidatemi. Anzi, non leggete altro. Ma i pregiudizi ci sono ancora e io li ho incontrati!

lei: "Ma hai cambiato i soldi? mi raccomando tutti pezzi da 10 e da 20"
io: ?
lei: "Assolutamente non ti portare quella borsa. Porta una tracollina e mettila tra il giubbotto e la maglia"
io: essì questa borsa la porto a lavoro, di solito in giro vado più leggera
lei: "Niente carte di credito, documenti. Anzi io di solito mi faccio una fotocopia del documento d'identità"
io: ?????

Ok non vado oltre perchè in effetti mi sembra una cosa un pò esagerata. Capisco stare attenti, che ci sta sempre bene, evitare posti caldi e non millantare un rolex al polso... ma voi vi immaginate avere pezzi da 10 euro disseminati per tutto il corpo! nun se pò! e comunque alla faccia del 2012! e diaciamocela tutta, non è che io abito nel profondo Nord.

Ve l'ho mai raccontata quella volta che ho sventato uno scippo? a Barcellona, in metro, tre soggetti stavano sfilando il portafogli ad un mio amico... e io da astuta detective mi sono messa a strillare come una scema e i ladruncoli son scappati! Saranno scappati perche si sono spaventati per le mie urla? può darsi....

Vabbè adesso dovrei essere arrivata, per cui forza su con questi consigli! cosa non mi devo assolutamente perdere? cosa devo per forza riportare a casa? e cosa devo assolutamente evitare? io questi li prendo sicuro, perchè non ci credo ma hai visto mai.... 

NB. Vi piacerebbe un presente da Napoli?

 

8 commenti:

  1. questa "lei" deve essere proprio ....vabbè fai tu....a me sicuramente non piace....la classica tipa che ha scritto in faccia tutta la sua ......ed è per questo che forse viene presa di mira ...ma sicuramente non solo a napoli....uniko consiglio...goditi la giornata e non pensare .....
    annamaria

    RispondiElimina
  2. Carissima......si avvicina il natale ed è stato sempre simpatico partecipare ad uno Swap.....scambio regali.....che ne dici....se ancora non lo ha organizzato nessuno potrei farlo io....chiaramente per organizzare ho bisogno almeno di 10 adesioni...minimo....rispondi sul mio blog se sei daccordo...se mi ritrovo almeno 10 adesioni lo organizzo:-) io spero che si faccia...vi aspetto numerosi:-) ti mando un bacione:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  3. Il mio ragazzo è di Napoli e dice: 'Sicuramente non ti devi perdere la Cappella di San Severo, con il Cristo Velato e le macchine anatomiche; il mercato di Poggioreale (si trovano i prezzi migliori e dato che sei femmina.. milioni di scarpe a prezzi bassissimi: però, occhio veramente agli scippi e non comprare niente in scatole chiuse che non siano prese direttamente dalla bancarella!! E vabbè, i pregiudizi nascono da un fondo di verità: lo dice un napoletano!!) : il mercato è aperto da venerdì a domenica dalle 6.00 alle 14.00; non ti devi perdere la pizza e le zeppole; e soprattutto.. devi portare a casa tanti, tanti bei ricordi!!' Un abbraccio tesoro! Divertiti :)

    RispondiElimina
  4. mie care... avete ragione! son tutti pregiudizi su piccoli fondi di verità.

    RispondiElimina
  5. Serena spero che tu sia stata bene passando una splendida giornata:-) ti aspetto nel mio blog per lo swap...ci conto:-) un bacione
    annamaria

    RispondiElimina
  6. A me quando sono stata a Napoli è piaciuto molto cercare di confermare i luoghi comuni e quindi assaggiare la pizza, mangiare la mozzarella, godermi il chiacchiericcio, le stradine, i panni stesi, il modo di guidare, il cattivo gusto dei ninnoli e dei souvenir, perché la città è anche e soprattutto questo. A tavola poi, ho avuto la fortuna di essere guidata da una ragazza del luogo, che luoghi comuni a parte, mi ha fatto mangiare davvero bene..spero sia stata una bella esperienza anche per te.
    :)

    RispondiElimina
  7. Bella Napoli, anche se non ci sono mai stata! Comunque, ti scrivo all'1:03 di notte per informarti che ho appena finito di leggere "L'Aiuto" e sono qui fra misto lacrime e risate... Mi mancheranno molto i personaggi del libro! Grazie ancora per averlo consigliato!
    Bacio

    RispondiElimina
  8. io a Napoli non ci sono mai stata, nonostante che il galletto è mezzonapoletano...ma non rinuncio prima o poi arrivo :)

    RispondiElimina


Back to Top