25.1.12

Crostata morbida di mele e marmellata

Domenica pomeriggio. I piatti sporchi nella lavastoviglie. Il gattone chiuso in camera dell'Ettopo. Chichi che si aggira liberamente in soggiorno. Il Milan all tv. Calcio di inizio.

I buoni propositi del Finn nell'aiutarmi con la preparazione della crostata va a farsi benedire. Con tutta la volontà mi si mette a fianco, con l'orecchio teso verso la tv, e comincia a leggere gli ingredienti. La lista degli ingredienti è cosi corta che deve esserci un errore... gia! ne mancano almeno altri tre di ingredienti! ok, prendo in mano le redini della crostata e via. 
Il Milan prende il sopravvento mentre in frigo l'impasto si ferma. Goooooal!!! chichi comincia a urlare ad abbaiare (non è avvezzo nè alle partite nè ai tifosi).
Per fine partita la crostata è sfornata e ancora calda ne assaggiamo un pezzetto io, Finn e il Chichi. In realtà è piu una torta che una crostata.
Il giorno dopo mia sorella  la rende un dolce ricordo. 
Fine della vita di una crostata diventata torta.

Ingredienti:

100 g zucchero
100 g burro
2 uova
scorza limone non trattato grattuggiata
lievito vanigliato
300 g di farina (piu o meno)
1 cucchiaiata abbondante di ricotta

2 mele a fettine sottili e insaporite con succo di limone
qualche cucchiaiata di marmellata di albicocca
1 cucchiaio di burro
sfoglie di mandorla

Procedimento.
1.Sbattere le uova con un pizzico di sale e unire lo zucchero rendendo il tutto spumoso. Aggiungere gradualmente il burro a pezzetti , la scorza di limone, la cucchiaiata di ricotta e gradualmente la farina e il lievito setacciati insieme. Impastare con le mani fino ad ottenere un composto liscio sebbene un po appiccicoso. 
2.Formate una palla e fate riposare in frigo per 30 minuti circa.
3. Lasciate da parte un pochino di pasta e depositate il resto in uno stampo per crostate tipo questo della Guardini che è della giusta dimensione e per di piu antiaderente!
4. Spalmateci su un po di marmellata, disponete le mele tagliate a fettine sottili (sbizzarritevi nella decorazione), buttateci su la restante pasta a piccoli pezzettini irregolari, qualche noce di burro e le sfoglie di mandorla in piccole quantita.
5.Infornare a  160°c per circa 35 minuti in forno ventilato. ENJOY!

Stampo Guardini

11 commenti:

  1. Domenica memorabile!!! Gli ingredeienti c'erano, solo che erano rimasti nascosti! Devo chiedere a chichi se vuole vedersi un'altra partita con me!
    La torta era micidiale, il tocco della Cuochissima è come quello di Ibra...

    RispondiElimina
  2. ottimo contesto per cucinare.. alla fine mi smebra proprio una crostata piu soffice! buonissima per la colazione del lunedi mattina! un bacio
    vale

    RispondiElimina
  3. Adoro le crostate., i dolci alle mele e quelli con la marmellata, se poi sono pure morbidi e soffici...insomma questa crostata è perfetta, racchiude in se tutto ciò che amo dei dolci! ;-)

    RispondiElimina
  4. mmm buona e deliziosa...io domenica invece ho fatto shopping!!!

    RispondiElimina
  5. bello bello questo fiore di torta o torta fiorata? beh, è lo stesso. I like it.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. EHEHEH! anch'io ci ho visto un fiore, ma è nato in maniera del tutto casuale! :)

      Elimina
  6. buona,no buonissima!!!!!
    io la faccio con la marmellata di fichi!

    RispondiElimina
  7. Sembra ottima! e come capisco Chichi: anche io non sono molto avvezza al calcio ed ai tifosi ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. gia.... anch'io mi sento un po fuoriposto! :)

      Elimina
  8. che buona-!!! la foto parla da sola!

    RispondiElimina


Back to Top