27.1.12

Fagioli all'olio

27.01.2012- Aggiornamento! ripubblico questo piatto base della cucina contadina visto che oggi inizia la competizione! votatemi su facebook e su twitter cliccando qui (votazioni sul "mi piace" o sul "tweet" in fondo alla pagina!) Grazie a tutti in anticipo!  e buon week end!

Lo ammetto. Sono a dieta. Sto mangiando poco, non tutto, seguendo un certo pensiero dietologico, e soprattutto mi sto disintossicando. Ma questo già ve lo avevo detto. La cosa che piu mi è costato eliminare dal menu sapete qual è stata? non i dolci, non la cioccolata, nemmeno la pasta ultra condita, la pasta al forno, le lasagne, le patate al forno... certo che  elencarli cosi dopo 10 giorni di magra mi fa venire uno svenimento. Dicevo, la cosa che piu mi è mancata è stata l'olio. L'olio evo, extra vergine di oliva, quelle olive che mio padre raccoglie nelle colline intorno casa mia e che poi torna come un tesoro, verdasto, nella mia cantina. Oro fluido. Lo è.

Quando mi hanno proposto di partecipare a quest'iniziativa per l'olio Umbro in realtà ancora non ero a dieta, perciò potevo abbondare. E ho pensato ad una ricetta che esaltasse l'olio e ci ho riflettuto e riflettutto. A parte la bruschetta che io mi faccio di questi tempi sul fuoco del camino e che cospargo di abbondante olio e un pizzico di sale, istantaneamente mi è venuto in mente il piatto piu povero che c'è (forse), ma che ha un gusto che pochi altri hanno. La carne dei poveri. Di cosa parlo? dei fagioli.

Fagioli all'olio

selezione di fagioli Melandri
cipolla, carota, sedano
olio evo del frantoio Berti

pane fatto in casa, della tradizione [la ricetta la trovate qui]

piatto in foglia di palma Ecobioshopping

Preparazione. La procedura è semplice, come il mio blog. Ma credo che la semplicità conferisca ad una ricetta del valore aggiunto.
Mettete in ammollo i fagioli in una ciotola con acqua fredda per 4-6ore. Finito questo periodo possiamo iniziare la preparazione. In una pentola, preferibilmente di coccio, mettete un pò d'olio (senza esagerare), la cipolla tritata finemente, la carota a pezzetti, il sedano e aggiungete abbondante acqua. Aggiungete anche i fagioli, coprite con un coperchio e qui ha inizio la cottura. Sarà lenta, lunga, profumata e rilassante. Non dovrete far nulla finche i fagioli, all'assaggio, non risulteranno cotti. Il tempo è funzione dei fagioli, e vanno dai 40 minuti in su. Io ci ho messo circa 50 minuti a fuoco lento. Appena cotti servite ben caldi (anche se freddi non dispiacciono) irrorando con un bel filo d'olio, aggiungendo una fogliolina di alloro al piatto, e accostando una fetta di pane casalingo abbrustolito e cosparso d'olio, un pizzico di sale, e per i piu temerari una strusciata di aglio sulla bruschetta. ENJOY!


Ed ora qualche informazione sul Frantoio Berti. 
"Da quattro generazioni l'Azienda Agricola BERTI, con il proprio Frantoio del XIX secolo, interamente ristrutturato, si dedica con passione e professionalità alla produzione di Olio Extra Vergine di Oliva. Si estende tra le verdi colline che circondano Perugia con una superficie complessiva di ettari 30 tra olivi secolari e nuovi impianti. La storia della famiglia Berti racconta l'amore per il proprio territorio, per una natura votata alle eccellenze di cui l'azienda si fa interprete.
La conduzione, ora affidata alle mani di Adamo Berti e dei figli Luca e Silvia, è stata sempre finalizzata:
- al lavoro costante e meticoloso a favore della qualità;
- alla ricerca e alla sperimentazione di nuove tecniche agronomiche;
- alla diffusione della cultura e della tradizione del territorio.
L'Azienda Agricola e il Frantoio Berti rappresentano sia un laboratorio per la valorizzazione dell'Olio Extra Vergine di Oliva, di qualità superiore, che un centro didattico per la divulgazione della sua conoscenza. Tale progetto è il risultato della pluriennale collaborazione che la famiglia Berti ha volontariamente avviato con l'Università e numerose scuole di Perugia, ispirata dalla convinzione che la conoscenza è la maggior garanzia per tutti i consumatori che credono nelle eccellenze agroalimentari". 

Il piatto? in foglia di palma,  ecobioshopping. Questi prodotti sono contraddistinti dall’utilizzo di materie prime certificate ed idonee al contatto con gli alimenti, ecocompatibili, rinnovabili, con un ridotto o nullo impatto ambientale.

15 commenti:

  1. delizioso davvero e buona dieta anche se è difficile immagino

    RispondiElimina
  2. stare a dieta nn significa rinunciare ai buoni sapori,e con questa ricettina lo dimostri :)

    RispondiElimina
  3. Le cose semplici sono sempre le migliori!

    RispondiElimina
  4. Stare a dieta è dura, è vero, ma con un pò di igegno si possono trovare ugualemnte delle ricettine sfiziose! E questa ne è la prova! ;-)

    RispondiElimina
  5. E' vero, la semplicità ha un sapore davvero squisito. Come questi fagioli :)

    RispondiElimina
  6. mi piace, la segno e la provo..poi ti dico cosa combino con l'olio...io lo adoro ma non riesco ad usarlo in una quantità normale....un baciotto

    RispondiElimina
  7. Beh, ma due fagiolini così si possono mangiare anche con la dieta. In fondo è un piatto unico, e che signor piatto! Io vivrei di legumi!

    RispondiElimina
  8. Ciao, colgo l'occasione per invitarti a partecipare al primo contest del blog Fiore di Cappero dal titolo "AL CONTADINO NON FAR SAPERE COME E' BUONO IL FORMAGGIO CON LE PERE" (http://www.fioredicappero.com/2012/01/ecco-il-primo-contest-di-fiore-di.html)

    RispondiElimina
  9. so cosa vuol dire stare a dieta.. dai l'importante è vedere i riusultati... rpesto tornerai a gustare questi saporitissimi fagioli! oki ti voto
    bacio

    RispondiElimina
  10. In Toscana i fagioli fanno parte della tradizione gastronomica, in particolare i cannellini, che vengono serviti "al fiasco", cioè fatti bollire in una grande bottiglia quindi insaporiti con olio extra vergine d'oliva e serviti con una bella bistecca, ma anche assoluti, come hai fatto tu. Un piatto povero ma così meravigliosamente ricco di proprietà benefiche. Un caro saluto, Pat

    RispondiElimina
  11. Un piatto ricco di gusto e di sapore, pochi ingredienti ma di ottima qualità!

    RispondiElimina
  12. Quando gli ingredeinti sono di qualità basta poco per un piatto coi fiocchi. Gusto e benessere insieme. Adoro i fagioli. Baci, buona giornata

    RispondiElimina
  13. semplice e di effetto!
    se passi di qui

    http://patespery.blogspot.com/2012/02/un-buon-piatto-di-pasta-per-un-bel.html

    c'è un premio per te

    spery di "babà che bontà"

    RispondiElimina
  14. Ciao Serena, mi sono unita ai tuoi fans ... complimenti per il Blog e per le ricette che proponi !!! Questo piatto è semplice, ma gustoso ... Ti aspetto nella mia cucina, a presto carolina

    RispondiElimina


Back to Top