25.10.11

Zuppa di miso- toccasana per l'anima

Mi ero sempre chiesta "ma questa zuppetta di cosa sarà fatta? sembra acqua sporca eppure è così gustosa..." Ecco, non ci sarei mai potuta arrivare a capire cosa c'era dentro se non avessi letto sui vostri blog... in particolare sul Cavoletto. Allora mi sono subito adoperata per trovare gli ingredienti. 

Ora da me non c'è un ristorante giapponese e figuratevi se c'è un negozio che venda prodotti orientali! mi aveva suggerito di cercare un Naturasì... ma il più vicino era a centinaia di Km di distanza... perciò mi sono affidata al web, ed è andata alla grande. Ho trovato un negozio online che è stato serio, sicuro, veloce, affidabile. E i due responsabili sono stati davvero gentili e simpatici! Zenmarket è diventato il mio onlinestore di fiducia, e se anche voi -come me- abitate in un posto sperduto tra le colline, ve lo consiglio!
Torniamo alla zuppa di miso, miso soup o miso shiru. Cosa c'è dentro? mi è sempre risultato antipatico mangiare cose che non capivo di cosa fossero fatte. Anche se a volte saperlo non ci consola poi molto. 
Il MISO non è altro che pasta fermentata di fagioli di soia, è semisolido, bianco rosso o nero, a grana fine o grossa. Io opto per miso bianco a grana fine. Il DASHI è un brodo basic della cucina giapponese, dal sapore assolutamente giapponese, fatto con alga kombu e scaglie di katsuobushi (= sgombro affumicato e essiccato), che io per comodità ho comprato in versione granulare da sciogliere in acqua. ALGA WAKAME comprata disidrata, CIPOLLOTTO FRESCO e TOFU.

Ingredienti (per 1 persona)

1 tazza di  acqua
1 cucchiaino di dashi granulare
1 cucchiaino di miso
qualche pezzo di alga wakame
1 cm di cipollotto fresco fettato fine
tofu

Procedimento. Mettete l'acqua sul fuoco, aggiungete il dashi e il miso. Prima dell'ebollizione buttate dentro l'alga wakame che in 2 minuti si reidraterà e servite con cubetti di tofu e il cipollotto tritato. Lasciate riposare coperto per 5 minuti.
NB. Il miso non va mai bollito, altrimenti gli enzimi muoiono. Al massimo sobbollito.
Servite rigorosamente in una ciotola giapponese per la zuppa con annesso cucchiaio orientale.
NB1. La zuppa può essere personalizzata a piacere, dentro potete metterci davvero di tutto: vongole, funghi, carote, patate, gamberetti,.... insomma, sbizzarritevi!
 NB2. Esistono zuppe gia pronte, disidratate e pronte da buttare nell'acqua! Ma davvero è una ricetta velocissima per cui vi consiglio di prepararvela da voi!
Sarà un toccasana per l'anima.

" Macroconsigli
La zuppa di miso è la miglior cura per combattere gli effetti dell'inquinamento e per riequilibrare le energie negative della giornata (oltre che del cibo magari non salutare del bar). Energie yin e yang in perfetto equilibrio (fermentazione dei semi di soia lunga e sotto un enorme peso), milioni di enzimi utili in caso di problemi intestinali o di abbassamento delle difese immunitarie, buona quantità di proteine nobili, vitamine del gruppo B e sali minerali fanno del miso un alimento che andrebbe introdotto nell'alimentazione quotidiana sotto forma di zuppa o di condimento. Inoltre riscalda, aiuta a depurare il fegato e migliora lo stato di pelle e capelli.Se non avete la possibilità o la voglia di farvi la zuppa tutti i giorni potete ricorrere anche ai preparati che si trovano ormai in molti negozi o di alimenti naturali o etnici."

8 commenti:

  1. Davvero consolatorio il miso e con qlk cubetto di tofu é davvero delizioso... io adoro l'effetto dell'alga sotto i denti... davvero gustoso e ottima ispirazione da due grandissime foodblogger... bacio a presto

    RispondiElimina
  2. non conosco molto queste zuppe orientali, ma mi incuriosiscono.. la proverò! grazie

    RispondiElimina
  3. wow alla fine l'hai fatta.....è davvero buona e salutare e corro a comprarmi il misoooooo!!!! un bacio tesora

    RispondiElimina
  4. Non ho mai assaggiato questa zuppa..ma mi ispira molto in queste fredde giornate!!!

    RispondiElimina
  5. Mai fatta come nn ho mai provato questi prodotti...nn e' mai tardi x iniziare no??? sei bravissima e ti faccio i complimenti x il tuo blog ti seguo subitissimo!;.)

    RispondiElimina
  6. un toccasana veramente per me che ho l'intestino pigrissimo fa bene!

    RispondiElimina
  7. Ciao Serena, visto il freddo che fa tra le mie montagne (adottive), approfittando del clima complice e della (ormai veterana) passione per l'Oriente (con annessa conversione al Buddismo), proverò questa delizia che hai magistralmente descritto. Ti faccio sapere come mi riesce. Baci a voi tutti. Marianna (dall'Aq a Ginevra....)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marianna, che piacere risentirti! ma davvero ti sei convertita? come vorrei venire a trovarti e fare due chiacchiere al freddo nella tua città adottiva... spero la zuppa ti piaccia... io l'adoro! bacioni

      Elimina


Back to Top