17.10.11

Pane fatto in casa

Casualmente oggi ho riprovato a fare il pane... e sempre casualmente scopro che proprio oggi è il "world bread day". Che vorrà dire? sarà un segno del destino che mi incita a tuffarmi nel mondo -a me poco noto- della panificazione? mmmmm....

può essere! fatto sta che il risultato è stato molto soddisfacente... e la panificazione davvero rilassante. Ne avevo proprio bisogno!
La cosa sensazionale e magica -sì, magica- a mio avviso è il fato che da tre elementi basilari esca fuori qualcosa di così disarmantemente buono. [Si può dire disarmantemente buono?!]

Pane fatto in casa

1 cubetto di lievito di birra
3 cucchiaini di sale
4 -8 bicchieri di acqua tiepida (quanto basta)
Procedimento.
1- Mettere in una grossa ciotola la farina, il lievito sbriciolato, il sale. Mescolare bene e cominciare ad aggiungere gradualmente l'acqua finchè l'impasto non risulti di una giusta consistenza. Passare sul piano di lavoro.  Ammassare energicamente il tutto per buoni 20 minuti, finche la massa non risulti ben liscia e incidendo con un coltello non siano ben visibili le bolle d'aria all'interno.
2- A questo punto formate una bella palla e mettetela a lievitare una mezz'oretta in luogo ben caldo della cucina, coperta con un canovaccio.
3- Dopo questa prima mezz'ora di lievitazione riprendete l'impasto, rilavoratelo velocemente dividendolo in due a formare due belle pagnottelle di pane e riponetele  in luogo caldo a lievitare, sempre ben coperte, per circa 2 ore.
4- Dopo 2 orette prendete le pagnottelle, fateci delle incisioni in superficie e mettete in forno ben caldo a temperatura piuttosto elevata finche il pane non sarà cotto e ben asciutto (per questo leggero).

NB. prima di infornare potete decorare il vostro pane con dei semi. Io ho scelto i semi di lino. Ma ce ne sono di molte varietà, da mettere in superficie o nell'impasto. 


Bake Bread for World Bread Day 2011

9 commenti:

  1. Questo pane ti è venuto proprio bene! Molto bella anche la foto!

    RispondiElimina
  2. Bravissima, visto che ti sei lanciata in questo mondo ti consiglio di provare anche la lievitazione con il metodo poolish, ti dara' tante soddisfazioni...

    Personalmente uso la macchina del pane (per pigrizia e per comodita') e sono oramai 3 anni che non acquisto piu' pane ma lo faccio sempre in casa...

    RispondiElimina
  3. Accidenti che risultato! mi da proprio del pane quello buono buono! complimenti!

    RispondiElimina
  4. Bello e brava! Anche io è da 8 anni che non compro più pane...mi dedico alla panificazione...il mondo magico dei lievitati. Adoro l'odore del pane appena sfornato ed il gusto del vero pane di casa, fatto con le mie manine:-)Non c'è soddisfazione migliore!!Ciao

    RispondiElimina
  5. Ma che bel blog che ho trovato!!!
    Complimenti per la cura e la qualità delle tue ricette.
    Da adesso sono una tua google followers.... Se ti va, passa a trovarmi, sei la benvenuta.
    www.lamagicazucca.blogspot.com

    RispondiElimina
  6. Anche per me fare di pane e rilassante. Grazie per la tua participazione al World Bread Day 2011.

    RispondiElimina
  7. ottimo esperimento! Dalla foto si direbbe riuscito perfettamente..

    RispondiElimina
  8. grazie a tutti! si, è venuto bene... il poolish devo andare a scoprire cos'è, perche lo ignoro! :)

    RispondiElimina


Back to Top