4.2.10

Ju Boss

Post sentimentale quello odierno.
Parla di un pezzo della mia vita che si è perduta.
Inclassificabile: non so se sentirmi triste o speranzosa.
I primi di dicembre "HA RIAPERTO JU BOSS".
Ne parlo oggi perche mi è capitato di imbattermi in un video, in un blog che adoro.

Ho rivisto facce conosciute, amici, persone che ho perso di vista, gente di cui conoscevo il volto ma non il nome, amici dell'università. Mi sono sentita un pò a casa. Ju Boss non era uno di quei locali che frequentavo spesso, ma era il locale cult, dove tutti si davano appuntamento, dove tutti andavano a festeggiare, dove ti ritrovavi a bere, parlare, cantare con degli emeriti sconosciuti, che quella sera diventavano grandi amici. Era il locale storico, per antonomasia,ai cui proprietari ti sentivi un pò legato... come al tuo vicino di casa.
E allora il giovedì universitario - ma anche gli altri giorni- gli studenti aquilani e i non studenti si ritrovavano lì, in piazzetta, perchè il locale era ... e fortunatamente E' ancora.... piuttosto piccolo. Un locale davvero trasversale, che racchiudeva in sè generazioni diverse, gusti diversi e realtà diverse. Si beveva vino e si cantava. Ci si ubriacava e si poggiavano i calici sulle auto parcheggiate. Si faceva un pò chiasso, ma i randagi si mischiavano alla folla e pareva si divertissero. Mi piaceva andarci in primavera inoltrata, quando la temperatura saliva ed era piacevole passare una serata fuori. Passavo, sbirciavo tra le persone in cerca di qualche amico, a volte mi fermavo, altre proseguivo nella mia passeggiata. Le temperature polari mi hanno sempre scoraggiata, ma solo me! c'era sempre una certa folla lì dAvanti.

Ecco, io spero che quella folla ci sia ancora e sempre. Spero che per incontrarsi non ci si debba più dare appuntamento "all'aquilone", al centro commerciale fuori città, o in via della croce rossa. Spero che il centro torni come quello che ricordo, che custodisco nel cuore. Spero che ognuno al più presto possa risolvere le situazioni che ha lasciato in sospeso tra le viuzze de L'Aquila.
Ragazzi.... JU BOSS HA RIAPERTO!!! :)

5 commenti:

  1. Che dire le tue parole e il filmato che hai postato mi hanno fatto venire un po' le lacrime agli occhi. I vostri sorrisi sono contagianti, sanno di speranza e di forza di volontà. Parla di persone fortissime, che amano la loro terra e le loro tradizioni. Grazie, questo tuo post mi fa ancora credete nella gente ;)
    baci
    fra

    RispondiElimina
  2. Spero davvero che questo non rimanga solo un caso isolato, "una cattedrale" in un deserto di macerie. E' un po' che non aprono più nuovi vicoli e nuove starde, malgrado siano percorribili.
    Qualche giorno fa ho letto un articolo di Repubblica in cui l'autrice diceva 'Lasciateci entrare nella nostra città, Lei ci aspetta e noi aspettiamo Lei".
    E' molto bello, se ti va di leggerlo questo è il link:
    http://www.repubblica.it/rubriche/diario-di-una-famiglia/2010/02/03/news/appello_pitari-2169533/.

    RispondiElimina
  3. grazie ragazze...
    laura, vado a leggere l'articolo!

    RispondiElimina
  4. è molto triste vedere ancora macerie accumulate e strade dove non si entra...spero vivamente che presto potremo rivivere l'Aquila!!!!un bacione Tittina

    RispondiElimina


Back to Top