4.12.09

le cose con lei non sono andate....

4 dicembre. Il conto alla rovescia è ufficialmente partito. Il Natale si avvicina e porta con se voglia di novità, di positività, voglia di tornare a sperare in qualcosa di più. Ho sentito da qualche parte una frase che mi ha fatto molto riflettere: si pensa al suicidio nel momento in cui si perde la SPERANZA NEL FUTURO. Ora, tranquilli tutti, specialmente chi mi conosce! Lungi da me un'idea del genere, ma fa molto riflettere il fatto che si parli di perdita di speranza nel futuro. Mi ha fatto riflettere una settimana intera questa frase. Del resto, nelle acque in cui molti navigano è difficile continuare a sperarci in questo losco futuro---- io spero solo che il 2010 si porti via questa sensazione di standby imperante, questi cataclismi naturali che mi hanno sfiorato e hanno lasciato intorno a me il frastuono e una strana- nuova vita... spero che le cose migliorino insomma....
Passando ad argomenti più frivoli, invece, non c'è assolutamente speranza per la mia gelatina di melograno. Le cose con lei non sono andate.... da parte mia c'è stata una grossa infatuazione, ma lei non vuol saperne... devo aver commesso qualche errore nell'approccio... o forse dopo, nel momento magico della cottura... può darsi.... ma io ragazze non demordo... cercherò di riconquistarla, di far ridecollare questa storia e di gustarmela a colazione su una fetta biscottata...
ah già! cos'è successo? ho seguito la procedura, tratta dal mio nuovissimo libro sulle confetture, acquistato in Puglia- terra che mi sono ritrovata ad amare- e nonostante tutto sia andato per il verso giusto, il colore fosse perfetto e la stessa consistenza sembrava decisamente ok.... era tutta una finzione! ebbene si! perchè in realtà quando stasera la famiglia a cui mia sorella. contro la mia volontà. ha donato un vasetto ha aperto il suddetto.... beh lo spettacolo è stato esilarante: vetro! dura e compatta come un posacenere in cristallo colorato!!!! insomma.... 1-0 per la gelatina! ma ci riprovero a breve.... tranquilli tutti_!!!!!

5 commenti:

  1. la prima parte del tuo post ha fatto centro nella mia anima....nel senso che hai espresso anche le mie paure, certo non penso al suicidio!!!ma non sono molto ottimista....non solo per me ..ma per la società tutta!!!ti do un grosso in bocca al lupo!!!

    RispondiElimina
  2. Di speranze nel futuro ce ne sono poche visti i cataclismi naturali e non che sono successi in questo brutto 2009, ma la speranza è l'ultima a morire, soprattutto con le gelatine: la mia gelatina di uva fragla la prima volta è stata un disastro, la seconda un pò meno e la terza un successone....in bocca al lupo per tutto, gelatina e non.

    RispondiElimina
  3. Come mai così giovane e triste? Credimi, nella vita à tutto un'altalena. Oggi sei alle stelle e domani... alle stalle. E' come il tempo, oggi piove e domani c'è il sole. Perciò se tu adesso sei in un momento triste, vedrai che una porta si aprirà e tornerai a sorridere. E' come con la tua gelatina ..... non bisogna demordere. Chi la dura, la vince!

    RispondiElimina
  4. ciao Serena,capisco benissimo come puoi sentirti...io ancora non mi riprendo dalla morte di mamma,quest'anno è stato un anno bruttissimo, ma non si puo stare a pensare sempre male bisogna andare avanti e avere positivita...tu sei giovane hai una vita davanti e non devi avere paura,devi rialzarti e continuare perchè comunque sia la vita è bella e va vissuta....riquardo alla tua gelatina io l'ho fatta ed è buonissima forse hai sbagliato qualche passaggio...nel mio blog c'è la ricetta confrontala e fammi sapere...ti lascio un bacione Tittina

    RispondiElimina
  5. spero anche io che L'anno che segue porterà a tutti serenità e più speranza per il futuro, un abbraccio e buone feste...

    RispondiElimina


Back to Top