25.5.09

Ciliegie sciroppate -Rouge Pulp

Aggirandomi curiosa fra il verde dell'ipermercato.... o meglio, fra le cassette ridondanti di vitamine e golosità; fra sapori esotici, misteriosi che richiamano alla mente popolazioni ambrate, scure.... o bianchicce! queste ultime legate ad un certo Colombo ed in particolare alla "patata dolce americana" che ancora non capisco bene come si usi... insomma....in questa giungla capita che ci si imbatta nelle famose primizie. E qui tutto torna concreto è triste:
Primizia= prezzo esorbitante
Le prime ciliegie della stagione che tanto desideravo mi sono diventate ostili dopo aver sbirciato il prezzo: 8,40 euro. AHAHAHAHAH...siamo impazziti?!
Allora armati di buona volontà siamo andati a trovare un amico- possessore di circa 700 piante di ciliegie- e lì abbiamo finalmente gustato le prime ciliegie! :) Essendo stato un bottino ricco.... le ho sciroppate!La ricetta non è mia. E' di Nicola...coinquilino del Finn e ottimo cuoco con qualche strana idea sull'uso della cipolla. Ottimo amico e simpatico interlocutore, ciuciù di Lisa e fisico teorico, amico di un ufologo e socio delle serate cous cous..... Insomma... mi dispiace tanto per la nostra condizione di semiterremotati che nn ci ha dato il tempo del distacco dalle abitudini.... però ho rubato a lui qualche ricetta e ho appreso l'arte degli "affreschi"!!!

CILIEGIE SCIROPPATE
(di Nicola da Altino)

ciliegie
sciroppo:
ogni 2,5 litri di acqua 1 kg di zucchero

Procedimento.Lavate le ciliegie e tagliate i gambi a metà. Prendete i vasetti puliti e metteteci dentro le ciliegie. Sul fuoco preparate lo sciroppo mettendo acqua e zucchero, quando il tutto bollirà spegnete e lasciate raffreddare. Versate poi lo sciroppo nei vasetti avendo cura di coprire tutte le ciliegie. Chiudete poi i vasetti e metteteli in una pentola piena d'acqua, mettete sul fuoco e appena bolle, dopo qualche minuto, toglieteli dall'acqua con l'aiuto di una cacciapesce (come dice Nicola!). Avvolgeteli con degli strofinacci finchè non si raffreddano e fate riposare in cantina!

AGGIORNAMENTO!!! Come mi è stato suggerito dall'attentissima fantasie partecipo alle seguenti raccolte... tanto lo so che nn vinco, ma almeno partecipo!!!! :)
Logo concorso







20 commenti:

  1. Ottime, puoi partecipare a ben due raccolte (concorsi) con questa ricetta: una e quella di Rossa di Sera per le ciliegie, l'altra è quella di Virginia del blog Lo spilucchino CONCORSO SOTTO VETRO!
    Brava!
    Stefania

    RispondiElimina
  2. ottime, adatte anche a molte preparazioni bravissima un bacio

    RispondiElimina
  3. @fantasie:grazie mille! mi ero persa queste raccolte!!!sei stata davvero utilissima!

    RispondiElimina
  4. Accetto volentieri le ciliegie sciroppate nella mia raccolta! Grazie!

    RispondiElimina
  5. bravissima Serena è stata una ottima idea conservare le ciliege nello sciroppo,cosi le utilizzerei quando non sono di stagione in tante ricette.....un bacio Tittina

    RispondiElimina
  6. Uffa, ma io devo ancora assaggiare pure quelle fresche! Mannaggia che voglia di ciliegie!
    Grazie per la partecipazione!

    RispondiElimina
  7. Verissimo: le ciliegie hanno prezzi proibitivi, sei molto fortunata a poter contare su un pusher!

    RispondiElimina
  8. mia bellissima cuoca, dobbiamo riandare all'assalto della campagna del coltivatore di ciliege!!!

    RispondiElimina
  9. Che bontà...anche io anelavo ad assaggiare le prime ciliege ma i prezzi visti al mercato mi hanno fatto desistere. Questo barattolo è un ottimo modo di conservare la dolcezza dell'estate
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  10. ma dai, addirittura le ciliegie sciroppate??? sai che non le ho mai assaggiate? quante idee hai! baci

    RispondiElimina
  11. Che buone!!!!! quasi quasi le faccio anche io!!!!!!!
    Sembrano davvero deliziose!!!!!!!!Buona giornata!!!!!

    RispondiElimina
  12. eheheh... il mio pusher di fiducia! nn ci avevo pensato!!! :)
    per l'idea non è mia: sono una copiona! il merito è del "Chietino"!!!!

    RispondiElimina
  13. hai ragione primizia vuol dire richiedere un mutuo...e per le ciliege è proprio così...io ho un giovane albero che non ne fa mezza...che tristezza....

    RispondiElimina
  14. Buonissime le ciliegie sciroppate, io ci aggiungo anche la vaniglia (che metterei anche sui carciofi tanto mi piace, ma questa è un'altra storia...;))

    RispondiElimina
  15. ciao! ti ho lasciato qualche premio sul mio blog :-)

    a presto!

    RispondiElimina
  16. Chi è sto Nicola? So che Finn si chiama Adriano, ma sto Nicola ora?

    RispondiElimina
  17. ciaoooooo toporatto!!!!!!!!!1 me che fine hai fatto!!! credevo fossi finito nella pancia di qualche gatto aquilano e affamatooooooo

    RispondiElimina
  18. Ciao, io ho fatto queste ciliegie, ma il risultato è stato qualcosa di sgradevole, almeno per i miei gusti, perchè il frutto risultava "bollito". E' venuto male a me o deve essere proprio così?
    GRazie e ciao

    RispondiElimina
  19. @miriam: ciao! beh... di sicuro dopo questa procedura le ciliegie non hanno la freschezza e consistenza di quelle appena raccolte, però no, le mie nn sembravano bollite. Forse le hai tenute un pò troppo sul fuoco?

    RispondiElimina


Back to Top