31.8.08

TIRAMISU'

Periodo un pò apatico questo per me, forse un pò troppo stressante o noioso.... non saprei classificarlo con esattezza.... tanta voglia di cambiare....
Oggi sono a casa, la casa dove ho iniziato le mie sperimentazioni, e dove insomma ho il mio nido stabile... dove trovo tutti gli ingredienti di cui ho bisogno, basta cercare! Forse chi ha sempre vissuto in città non mi capirà....ma una casa in campagna è tutta un'altra storia. Si respira. Non che non mi piaccia il caos delle città dove quotidianamente sbattiamo la testa al muro tra mille casini - a dire il vero adoro quel caos- ma qui a casetta si respira pace... almeno quando non siamo tutti presenti! ;)
Appena tornata mia madre mi ha ingaggiata per la preparazione del dolce mattutino per chi resterà qui tutta la settimana...dunque bis di torta marmolada!!! è ancora in forno.......
Io invece ho preferito farmi un dolce che adoro. Diciamo che dalla prima volta che l'ho mangiato è stato subito amore.... avrò avuto 8 anni e la ricetta che mia madre usava era molto diversa da quella attuale, vi basti sapere che il colore finale era quasi sull'arancione. Comunque ricordo che ne ho mangiato per settimane, era la mia colazione e la mia merenda.... ero diventata dipendente. Poi, come succede sempre, c'è stata la repulsione....ma dopo qualche mese di astinenza il magico e buonissimo tiramisù è tornato in casa mia, sebbene in dosi nettamente minori!
Ora viene fatto con regolarità mensile....quando la famiglia è tutta radunata e nessuno si tira indietro per l'assaggio! la ricetta ha subito un upgrade notevole... speriamo riesca a svolgere la sua missione: tirarmi sù!!!



Ingredienti:
  • 5 uova fresche
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 500 g di mascarpone
  • caffè
  • 250 ml di panna da montare
  • cacao amaro in polvere
  • una scatola di pavesini classici



Svolgimento. Cominciate dal caffè: fatene una moca per quattro tazzine, e quando il caffè sarà uscito mettelo a raffreddare in una ciotolina con un cucchiaio di rum. (Se il tiramisù è per bambini o per chi non prende il caffè allora potete caricare la moca con un primo strato di caffè normale e il restante di caffè d'orzo, oppure tutto orzo). Ora passiamo alle uova: dividete il rosso dal bianco e metteteli in due ciotoline. Montate gli albumi con un pizzico di sale finchè non saranno ben fermi. In un'altra ciotolina montate a neve la panna. Ora aggiungete lo zucchero ai tuorli e sbattete. Aggiungete il mascarpone continuando a sbattere e infine gli albumi e la panna, mescolando inizialmente con un cucchiaio dal basso verso l'alto, evitando che si smontino. La crema è pronta. A questo punto l'unica cosa da fare è prendere un cucchiaio e assaggiare/mangiare perchè è di una bontà indescrivibile. Non esagerate però! Ora si passa alla struttura: in una terrina mettiamo uno strato di crema e poi uno strato di pavesini imbevuti nel caffè, uno starto di crema, un altro di pavesini... e così via fino alla fine degli ingredienti. Infine spolverate con cacao amaro, oppure con cioccolato fondente grattuggiato!

29.8.08

Torta Marmorizzata /marmolada

Stamattina la solita storia: nulla con cui fare colazione!!! ma possibile?! ogni volta rimando e la mattina puntualmente nn ho niente da mangiare.... e allora si va a bar dove i cornetti sono finiti o quasi e il cappuccino è amaro! mannaggia! per rimediare sfodero la ricetta presa qua e là, appuntata su un'agendina di fretta...... voilà, ritrovata!

Di vitale importanza è stato pure il fatto che nella mia cucina itinerante (è da un mesetto che sono senza fissa dimora) c'è stata una new entry......
lo SBATTITORE!!!!!
Ebbene si, finora non ne avevo uno mio e mi toccava preparare i dolcetti nel fine settimana, quando tornavo dai miei parenti....

pochi giorni fa invece ho fatto l'investimento...

beh devo dire che la scelta è ricaduta su una tipologia low cost, e come direbbe Ettopo non potevo aspirare alla massima funzionalità.... ho scoperto infatti che delle 5 velocità le prime tre sono pressochè identiche....ciò vuol dire che non mantiene il minimo!!!! e vabbè, mi adatterò, niente mayo!

Scusate ma dovevo rendervi partecipe della mia gioia!!!!
Ora posso passare alla ricettuola!


TORTA MARMORIZZATA
  • 200 g di zucchero
  • 200 g di burro
  • 5 uova
  • 250 g farina
  • 150 g maizena
  • 75 g cacao amaro
  • polvere lievitante
  • latte q.b.


Svolgimento. Tagliuzzate il burro, lasciatelo ammorbidire un pò, unite le uova e lo zucchero e sbattete tutto. Poi a poco a poco unite la parte farinosa (farina+maizena+lievito, mescolati insieme) e continuate a sbattere. Vi avviso che il composto è piuttosto solido, per cui quando lavorare l'impasto risulta difficile aggiungete un pò di latte, quanto basta. Fatto questo dividete l'impasto: 2/3 metteteli nella teglia per la cottura a cucchiaiate; al resto aggiungete il cacao, un pò di latte e mescolate, ifine a cucchiaiate disponetelo nella teglia. Ora con un coltello mescolate un pò l'impasto e... infornate per circa 40 minuti a 180°C. Vedrete che bontà!!!!!

27.8.08

Köttbullar - polpette svedesi


Questo post in realtà lo reciclo da un mio vecchio blog, che forse sta per essere chiuso, ma chissà.....
Ovviamente la foto non è mia, ma ancora non ci provo a farle, le fatidiche polpettine svedesi, tipo quelle ikea per intenderci....
però devo dire che mangiate al Lina's bar, in una via carina di Stoccolma, tra gente del posto e accompagnate dalla buonissima birra svedese le cose cambiano, e di parecchio!
Poi la compagnia "caratteristica" è un incentivo, vero finn?

Questo è ciò che scrivevo a gennaio.... mi piace ricordarlo qui! :)
"Purtroppo la renna rudolph nn è stata avvistata! solo il misero, scarno, malaticcio e un pò grasso FINN!!!! LA SPERANZA COME SI SA è L'ULTIMA A M
ORIRE!
cara fusion, tu che puoi capirmi sappi che il pelo di renna arrivera.....forse di alce col naso strano....miiiiiiii quanto sono muflone le alci....nn ci posso credere! cmq, resoconto numero 2: tutto bene fatta eccezione per il kebab! fioretto dell'anno: MAI PIU KEBAB... almeno finche il ricordo del primo dell'anno a base di the nn svanirà! la svezia è fredda, ma meno di L'Aquila......la notte è lunga.....il sole nn si vede, la gente è troppo puntuale e meticolosa....le meatballs fanno le pozze!!!! però l'Italia è n'altra cosa!!!!!
un bacio a FINN, l
a renna di Yuppsala che mi ha voluto bene in terra straniera!"


Ed ora la ricetta... mi sembra di avervi già annoiato abbastanza!! Anzi le ricette: ne ho trovate due che vanno sperimentate!!! ;)
1. Per 4-6 persone:
  • 500 g Carne macinata mista (vitello e maiale, le dosi secondo i gusti)
  • 250 ml latte
  • 75 g mollica di pane
  • 1 uovo
  • 1 cipolla
  • sale, pepe, noce moscata
Tagliate finemente la cipolla e fatela saltare in una padella con del burro senza farla diventare scura. Bagnare il pane nel latte. Miscelare la carne macinata finemente con la cipolla, l'uovo, il pane bagnato e le spezie fino ad una giusta consistenza. Formate delle piccole polpette. Mettete un be pò di burro in una pedella per friggere e quando è il momento posizionate le polpettine nella padella e fatele rosolare si tutti i lati, scuotendo spesso la padella!
Servite con purè di patate o patate bollite e marmellata di frutti di bosco!
2. Per 4-6 persone:
  • 600 g di carne macinata molto fine (vitello e maiale)
  • 200 g di mollica ammollata nel latte tiepido
  • 1 uovo
  • sale, pepe, noce moscata
  • brodo
  • 1 confezione di besciamella
  • 1 dl di panna da cucina
  • prezzemolo
Amalgamate tutti gli ingredienti in un impasto omogeneo, preparate quindi delle palline di circa 3 cm di diametro ed infarinatele leggermente. In una casseruola bassa fate bollire 2 dita di brodo, immergetevi le polpette e lasciatele cuocere coperte, poi toglietele dal brodo e mettetele da parte.Restringete il brodo ancora per 10 minuti, aggiungetevi la besciamella, la panna e la noce moscata.Riscaldate le polpette nella salsa e servitele con delle patate lesse.

26.8.08

Pasticcio di Melanzane


Ieri sera avevo una fame da lupi.... ho cercato del pane per casa e alla fine l'ho trovato. Il problema? il pane era secco!!! non secco del tipo "lo scaldo in forno e me lo mangio lo stesso per di più croccante", ma del tipo "mattoncino, se lo sbatto contro il muro e rimbalza sono morta"....
Buttare tutto quel pane sinceramente mi dispiaceva un pò... ma che ci potevo fare!!! lo rimetto nella busta pensandoci su, guardo...e sulla busta di carta ho trovato questa ricetta...fantastico, si può tentare un altro pastrocchio!!!
Cosa ne è uscito fuori?! un piatto unico di grande impatto,semplice, gustoso, non troppo leggero!
Oggi ho scoperto che freddo è ancora più buono, quindi farete bene a conservarne un pò per i giorni successivi!!!! Buon Appetito!


Per 4/5 persone:
  • 300 g circa di pane secco
  • 300 cc di latte
  • 3 mozzarelle
  • 200 g di prosciutto (crudo o cotto secondo i gusti)
  • 500 g di melanzana
  • parmigiano
  • 500 g circa di sugo al basilico (non troppo denso però)
  • sale e pepe q.b., origano, olio
Svolgimento. Tagliate le melanzane a listarelle e salatele; lasciate riposare un'oretta in una scodella per togliere l'amaro. Intanto tagliate il pane a fette sottili e mettetelo in una terrina con il latte, mescolatelo sminuzzando con un cucchiaio e rendetelo piuttosto omogeneo. Non aggiungete troppo latte perchè io l'ho fatto ed è stato problematico!!! fate riposare una decina di minuti.
Ora riprendete la melanzane, sciacquatele sotto l'acqua e asciugatele con uno strofinaccio. Spadellatele poi con abbondante olio e un pizzico di origano, mantenedo coperto e mescolando di frequente fino a completa cottura.
Ora il momento della composizione!!!! Prendete una pirofila di forno e procedete alla stratificazione come segue:
- 1/3 del sugo di pomodoro
- impasto di pane in uno strato omogeneo
- 1/3 pomodoro
- melanzane
- prosciutto
- mozzarella a fette
- 1/3 di pomodoro
- grattuggiata di parmigiano per copertura
Infornare a 230°C per 30 minuti circa........................................................ sfornare!!!!!

25.8.08

Pasta alle Melanzane e Peperoni

L'estate qui sta finendo, le temperatura è calata e mi sono tornate le forze per stare qualche minuto in più sui fornelli....che cucino oggi? apro il frigo e alcune verdurine un pò afflosciate mi guardano dal fondo del frigo implorando un pò d'attenzione....ok, è il vostro turno! (un occhio di riguardo va alle melanzanine del mio orto che sono davvero "ine"..la più grande sarà lunga 7 cm... che belle!)

E allora la settimana inizia con la pasta alle melanzane su vellutata di peperoni e pomodori... che ve ne pare? Ecco il pastrocchio che mi sono inventata...

Per 2 persone:
  • una piccola melanzana (delle mie ce ne vogliono tre!)
  • un piccolo peperone
  • un pomodoro ben maturo
  • uno spicchio d'aglio rosso, basilico, sale e pepe
Fate soffriggere l'aglio con tre cucchiai d'olio e nel frattempo tagliate a cubetti piccoli piccoli la melanzana . Buttatela in pentola a far compagnia all'aglio, visto che anche lei deve soffriggersi un pò, diciamo fin quando non vi viene l'impulso di mangiarla. Non fatelo! Nel frattempo avrete di certo fatto a pezzetti il peperone...bene! metà va unita alla melanzana, mentre l'altra metà va frullata insieme a mezzo pomodoro pulito (senza buccia e semi). Ora buttate il frullato in pentola, lasciate cuocere per un pò e infine unite il restante pomodoro fatto a pezzetti. Lasciamo cuocere, aggiungiamo il sale, pepe o peperoncino a seconda dei gusti, e infine qualche fogliolina di basilico!
Quando anche la pasta sarà pronta ripassatela in pentola col nostro condimento e.... buon appetito!

19.8.08



Si inizia.

Ho creato questa pagina un pò di tempo fa e ancora non ho avuto il coraggio di scriverci su... a volte avere un "foglio" bianco davanti spaventa un pò, ma da oggi si comincia....

Ho girato un pò per i blog di cucina e fotografia -spesso le due passioni si affiancano- e mi sono resa conto che mi piacevano, troppo....e allora perchè non crearne uno tutto mio?!!

Ho sperimentato qualche ricetta e ora non mi resta che postarle.... che dite, ce la posso fare?!






Back to Top