31.10.08

Torta di mele formato plumcake!

Sono un pò stanca e assonnata stamattina, non vedo l'ora di tornare a casa e oggi mi sono messa in vacanza... si puo fare qualche volta, no?
L'altro giorno se vi ricordate ero in preda allo sconforto, e devo dire che tutta la settimana è stata una tragedia, nel senso che vedevo tutto nero e triste... sarà che è la prima vera settimana d'autunno qui? sarà che si avvicina il primo novembre e porta con se la sua buona dose di tristesss... sarà che sono stanca degli impegni presi che mi hanno delusa... sarà che abbandonerei volentieri tutto per aprire un baretto su qualche spiaggia cubana.... sarà un pò tutto questo. Stanotte ho addirittura sognato di andare dal presidente della mia associazione "umanitaria" e dirgli che era solo un arraffasoldi a tradimento... sarà che i sogni esprimono ciò che vogliamo? mah.... devo dirvi che ciò che sto facendo nn mi piace e mi fa rendere conto che anche ciò che apparentemente sembra volontariato in realtà non lo è... e io ci credevo al volontariato fino a pochi mesi fa! ma l'Italia può guarire!? boh...
per tirarmi su e nn pensarci ho deciso di fare una torta di mele. Il risultato estetico cui aspiravo era un pò diverso, ma credo che la colpa sia tutta del forno un pò antico per così dire... il sapore però è buono e nn ha niente da invidiare alle altre torte!

Ingredienti (per una piccola torta):
  • 3 mele
  • 3 uova
  • 60 g zucchero semolato
  • 90 g olio di cereali e frutta (io ho messo quello di oliva)
  • 1 limone
  • 180 g farina
  • 1 bustina di lievito
  • 1 cucchiaio di rum
Procedimento: tagliate le mele a fette e mettetele in una ciotola irrorandole col succo del limone e un cucchiaio di rum. Nel frattempo preparate l'impasto con uova, zucchero, olio e infine la farina e il lievito, amalgamando tutto lentamente fino ad ottenere un composto cremoso. Mettete in uno stampo per torte un primo strato di impasto, disponete metà delle mele, mettete l'altra metà dell'impasto e appoggiate sopra le altre mele. Cuocete a 180° per circa 50 nimuti.... gnam!

NOTA
. Finn il precario se l'è presa perchè ho scritto : "sarà che abbandonerei volentieri tutto per aprire un baretto su qualche spiaggia cubana.... "
Ovviamente quando dico questo sottintendo che porterei anche lui con me, nonostante sia ragionevolmente sicura che farebbe una certa opposizione. Ma ti porterei finn, a costo di tirarti per i tuoi capellastri!



C
on questa ricetta partecipo anch'io alla raccolta di essenzadivaniglia!


7 commenti:

  1. Non essere triste! In questa stagione è difficile non incupirsi per il freddo ed il grigiore delle giornate, però l'autunno ha anche i suoi bellisismi colori! Siamo certe cehe presto riuscirai a ritrovare il lato positivo delle cose!
    Non sapevamo facessi volontariato, noi non saremmo in grado. I volontari secondo noi sono da ammirare: hanno quella forza di volontà d'animo che li spinge ad operarsi sempre e comunque per il prossimo! Anche tu sei così, non abbatterti e continua per la tua strada.
    Ci sarà sempre qualcuno che ti metterà i bastoni fra le ruote, ma bisogna dimostrare di essere più forti!
    Vedi anche questa torta...non dire che non ti sei rilassata preparandola! Ora goditi una bella fetta e assaporala lentamente, libera la mente...pensa solo alla sua dolcezza!!
    Un bacione e un abbraccio!

    RispondiElimina
  2. hai ragione...è brutto fare qualcosa in cui non siamo soddisfatti e che ci delude....però ti sei tirata su benissimo con questa magnifica torta:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  3. E'un brutto momento, ma la tua torta invece è molto bella. So che sono passati i tempi felici dell'adolescenza, in cui una cucchiaiata di Nutella serviva a consolarsi, come te nemmeno io risco più a vedere rosa solo sentendo il profumo di pizza che si spande per casa... ma la vita è fatta anche di cose piccine piccine e se tutti fossero puliti come noi, dedicassero più tempo alle cose semplici e trovassero gioia in esse il mondo sarebbe tanto migliore...

    RispondiElimina
  4. Non essere pessimista, ché dopo la tempesta il cielo si può solo schiarire! Inoltre, la tua tristezza ti induce a dire che questa torta non è bella esteticamente, invece è invitantissima con quei bei pezzi di mela che si sciolgono in bocca, cavolo!

    RispondiElimina
  5. grazie a tutte voi!! non avrei mai pensato di trovare tanto conforto nelle vostre parole! siete dei tesori... sapere che al mondo c'è gente così mi risolleva... anzi, sapete che vi dico!? mi torna la voglia di cucinare... ora scendo sotto e mi metto all'opera! un abcione!

    RispondiElimina
  6. ciao! ha un aspetto delizioso!!!
    grazie!

    RispondiElimina
  7. Mi piacerebbe tu partecipassi al mio premio della buona azione per festeggiare i 100 post ! Chocolat
    http://cookinginrome.blogspot.com/2008/10/100-good-deed-prize-il-premio-della.html

    RispondiElimina


Back to Top