29.8.08

Torta Marmorizzata /marmolada

Stamattina la solita storia: nulla con cui fare colazione!!! ma possibile?! ogni volta rimando e la mattina puntualmente nn ho niente da mangiare.... e allora si va a bar dove i cornetti sono finiti o quasi e il cappuccino è amaro! mannaggia! per rimediare sfodero la ricetta presa qua e là, appuntata su un'agendina di fretta...... voilà, ritrovata!

Di vitale importanza è stato pure il fatto che nella mia cucina itinerante (è da un mesetto che sono senza fissa dimora) c'è stata una new entry......
lo SBATTITORE!!!!!
Ebbene si, finora non ne avevo uno mio e mi toccava preparare i dolcetti nel fine settimana, quando tornavo dai miei parenti....

pochi giorni fa invece ho fatto l'investimento...

beh devo dire che la scelta è ricaduta su una tipologia low cost, e come direbbe Ettopo non potevo aspirare alla massima funzionalità.... ho scoperto infatti che delle 5 velocità le prime tre sono pressochè identiche....ciò vuol dire che non mantiene il minimo!!!! e vabbè, mi adatterò, niente mayo!

Scusate ma dovevo rendervi partecipe della mia gioia!!!!
Ora posso passare alla ricettuola!


TORTA MARMORIZZATA
  • 200 g di zucchero
  • 200 g di burro
  • 5 uova
  • 250 g farina
  • 150 g maizena
  • 75 g cacao amaro
  • polvere lievitante
  • latte q.b.


Svolgimento. Tagliuzzate il burro, lasciatelo ammorbidire un pò, unite le uova e lo zucchero e sbattete tutto. Poi a poco a poco unite la parte farinosa (farina+maizena+lievito, mescolati insieme) e continuate a sbattere. Vi avviso che il composto è piuttosto solido, per cui quando lavorare l'impasto risulta difficile aggiungete un pò di latte, quanto basta. Fatto questo dividete l'impasto: 2/3 metteteli nella teglia per la cottura a cucchiaiate; al resto aggiungete il cacao, un pò di latte e mescolate, ifine a cucchiaiate disponetelo nella teglia. Ora con un coltello mescolate un pò l'impasto e... infornate per circa 40 minuti a 180°C. Vedrete che bontà!!!!!

6 commenti:

  1. Ecco di ritorno l'assaggiatore Finn, dopo la missione nome in codice: "Torta". Il dolce, ancora una volta, è meraviglioso, l'ideale per una colazione sprintosa e bilanciata... E poi il tocco di classe dell'amido di mais, che conoscevo solo in qualità di fluido non newtoniano (una volta mischiato in acqua...). Ultra consigliato, nella mia prossima missione ne metterò una fetta in borsa... Ettopo economista ha sempre ragione...

    RispondiElimina
  2. @finn: grazie per essere il mio unico commentatopo! ;)

    Per chi si chiede cos'è un fluido non newtoniano vi consiglio di andare su youtube e capirete! che storia!

    RispondiElimina
  3. Quella cartina geografica non mi è nuova...

    Nikk

    RispondiElimina
  4. @nikk: beh diciamo che la cartina fa parte della vostra fornitissima cucina!!! a parte l'acqua......

    RispondiElimina
  5. Ciao Verde Pomodoro, la tua torta era eccezionale.....sarà stato lo sbattitore(credo di più le tue qualità culinarie). Devi rifarla più spesso...intanto grazie per la ricetta....ci incontriamo presto...sicuramente nella fornitissima cucina,adesso è tornata pure l'acqua.Cia Lisa

    RispondiElimina
  6. @ lisa: sono contenta che la torta abbia riscosso successo!!allora ci vediamo in cucina con una nuova ricetta! ;)

    RispondiElimina


Back to Top