18.1.15

Benvenuto Gennaio! confessioni dal trio.

Finalmente torno tra le pagine del mio blog, tra i miei pensieri alla rinfusa. 
Cos'è successo... bellissimi cambiamenti. Per Natale siamo tornati in Italia e da quel momento il tempo è volato. Poi il Finn è ripartito e io mi sono data a lunghe camminate, tanto riposo e al crochet. E solo oggi riaccendo il pc. Il che devo dire non mi è dispiaciuto affatto, la vita reale è così piena quando ci si allontana da scrivanie e wifi.

 ..."lunghe camminate, tanto riposo e crochet"... ?!?!

No, non sono impazzita e nemmeno invecchiata improvvisamente... la novità è che siamo in TRE!!!


 Non che io abbia mai amato i bambini, le tutine, i corredini  e le culle... ma poi è successo che da noi due si sia generato un piccolo fagiolino che ci ha fatti subito diventare un trio, che ha cominciato a farsi accettare senza nemmeno farsi vedere, che ha questo suo caratterino da mostrare a calci pugni e testate (suppongo).

E io devo confessare che un pò di tenerezza m'è venuta da non so quale angolo remoto del mio essere orso e che ogni piccolo movimento è un attimo di felicità, la paura non troppo forte, il mio corpo in trasformazione lo vedo bellissimo e io mi sento serena, orgogliosa e innamorata persa del mio trio.

Per questa ragione ho iniziato a confezionare copertine a crochet.

Ora siamo alla fine del settimo mese e so che la confessione è stata un pò tardiva, ma all'inizio era tutto molto incerto nuovo e confuso. Ora c'è luce.

MEGLIO TARDI CHE MAI!


10.12.14

di malvagità e cranberries- torta ai cranberries

"Questa è la cosa più malvagia che mi hai fatto dal giorno del matrimonio"
Così la mia frizzante metà  ha commentato l'assaggio del primo cranberry fresco della sua vita. Io non ne ho avuto il coraggio.

Fatto sta che qualche giorno prima li avevo visti per la prima volta nella mia vita al supermarket e non avevo saputo resistere. Li ho presi. (La loro presenza era dovuta all'avvicinarsi del giorno del Ringraziamento, che prevede il tacchino accompagnato anche da una salsina dei suddetti).

Ma dopo l'affermazione sconsolante del consorte è sorto il dubbio su cosa farne. 
Alla fine, per farla breve, ne è nata una torta che -dopo essere stata assaggiata i maniera esplorativa dal Finn- ho reputato essere molto interessante per via del suo contrasto tra il sapore forte/acidulo dei cranberries e la dolcezza propria della torta. 

Così, se anche voi vi state chiedendo cosa fare di quei frutti poco commestibili che avete in frigo, non vi rimane che provare a impastare questa robina qui!


Back to Top