10.12.15

LA MIGLIOR PIZZA FATTA IN CASA

La pizza più buona che io abbia mai fatto è indubbiamente quella dei Fables. Un mondo di panificazione e profumi dal forno e foto da acquolina che se solo avessi un pò piu di tempo proverei a fare il loro panettone, credetemi. Mi piacerebbe un sacco, ma dovrei prendermi 2 giorni di ferie dalla mia Pagnottina. Chissà se ce la farò per questo Natale.
Dicevamo, la pizza.
Tornando ad Abu, chiusa in un barattolino, portavo con me un pugnetto di pasta madre che ha ben digerito il volo e le attese ai check in e ai gates, ed è finita nel mio frigo a digerire farine che hanno tutti altri nomi e che sono indistinguibili ai più, con somma dedizione.
Per la pizza pensateci due giorni prima, datele il tempo di lievitare piano piano.
La cottura ha una grande importanza quando si parla di pizza, e qui ho trovato 2 dritte ce davvero fanno la differenza.

LA MIGLIOR PIZZA  fatta in casa con lievito madre

Ingredienti (per una leccarda)
150 g pasta madre rinfrescata (se 24h lievitaz. in frigo) oppure
100 g pasta madre rinfrescata (se 48h lievitaz. in frigo)
350 g farina 0
150 manitoba 
350 acqua
1 cucchiaino di malto (io ho usato miele)
2 cucchiai olio evo
1 cucchiaio di sale
Procedimento In una planetaria impastare il tutto partendo dalla farina, la PM spezzettata e un pò d'acqua. Aggiungere pian piano tutti gli ingredienti finche l'impasto non è liscio e omogeneo e ben incordato. Un 20 minuti basteranno, ma attenzione a non far riscaldare l'impasto. Far riposare 30 minuti. Riprendere, far due giri di pieghe e porre in frigo per circa 24 ore o anche piu. (Per una pizza piu bassa dividere l'impasto in due prima di metterlo in frigo).
Togliere dal frigo 4/5 ore prima dell'uso e aspettare il raddoppio. Stendere delicatamente su una leccarda e far lievitare altre 2 ore.
nb. Ho usato una passata di pomodori marzani A CRUDO (senza cuocerla), solo condita con olio, sale e origano.
nb. Accendere il forno a 250°C e quando raggiunge la temperatura mettere la pizza con la passata a crudo di pomodoro a contatto col fondo del forno per 5 minuti. Togliere dal forno, condire con tutti gli ingredienti ben sgocciolati e rimettere in forno, nella parte centrale stavolta,  per 13/15 minuti circa. Enjoy.

4.12.15

YOGURT intero AL CAFFE' senza yogurtiera, velocissimo

Lo yogurt in questo paese non è quello che piace a me. Il mio preferito? Yomo al caffè.
E qui nemmeno l'ombra. Lo so che dovrei passare al bianco senza zucchero etc etc ma proprio non ce la posso fà, quella non sono io. La me di questo periodo non potrebbe reggere caffè senza zucchero, yogurt senza zucchero e camomilla senza zucchero. Non sono pronta a togliermi la dipendenza.
Ho iniziato con la yogurtiera ma i sei vasetti son cosi pochi che tra e me e il Finn non durano tre giorni. Lavoro lungo. E poi si creava questo siero nella notte perchè di voglia di alzarmi a spegnere la yogurtiera non ce n'è!
Allora su qualche forum ho trovato una ricetta della nonna di una ragazza che lo faceva cosi e ho pensato perchè no. Magari non lo metto sul termosifone visto che qui non esistono, ma val la pena provare.

YOGURT intero AL CAFFE' senza yogurtiera, velocissimo

Ingredienti
1-2 litri di latte intero
1 yogurt bianco intero (quello greco è ottimo) come starter
1 macchinetta di caffè zuccherato a piacimento

Procedimento
In una ciotola con coperchio ermetico (quella nella quale conserverete il prodotto finito)  amalgamate per bene lo yogurt con il caffè. In un pentolino portate a bollore il latte e fatelo sobbollire per circa 5 minuti (piu tempo bolle e piu sara denso alla fine), togliete dal fuoco e fate raffreddare, portandolo a circa 40°C o a temperatura ambiente. Capirete di essere a 40°C quando immergendo il mignolino nel latte riuscirete a contare fino a cinque senza ustionarvi.
A questo punto buttate il latte nel vostro recipiente e mescolate mescolate mescolate per un minuto lungo lunghissimo. Chiudete, avvolgete in una copertina e mettete a riposare in forno spento con la sola luce accesa. Dopo 4 ore controllate se la consistenza dello yogurt vi aggrada, altrimenti prolungate la permanenza nel forno. Infine mescolate per bene con un cucchiaio e riponete in frigo.
Si conserva per almeno 10 giorni in frigo, nel ripiano piu basso.


Back to Top